Un comunicato stampa del consiglio pastorale che spaccia la prescrizione del reato per assoluzione

La curia difende il prete condannato per pedofilia

Stampa Home
Articolo pubblicato il 04-05-2016 alle ore 21:16:50.
La curia difende il prete condannato per pedofilia 4
Il vescovo di Biella mons. Gabriele Mana

"Con amarezza si deve constatare l’uso della diffamazione e della calunnia come mezzo di comunicazione". sacerdote-biellese-condannato-a-nove-anni-per-pedofilia Inizia così lo sconcertante comunicato stampa diffuso dal consiglio pastorale biellese in merito alla notizia, pubblicata questa mattina dalla Nuova Provincia di Biella, del sacerdote biellese Piergiorgio Albertini condannato a nove anni di reclusione da un tribunale brasiliano per pedofilia. Il prete ha evitato il carcere solo perché il reato è caduto in prescrizione. La curia biellese però, dichiarando il falso, afferma nel comunicato che  "Il 7 aprile 2014 don Albertini è assolto dall’accusa dal Tribunale civile dello Stato dell’Amazzonia in Brasile".

Non c'è stata alcuna assoluzione per il prete biellese, ma solo estinzione della puniibilità, che è ben altra cosa. l'arcangelo-23-16-garantismo-diocesano

In ogni caso, riportiamo integralmente il comunicato del consiglio pastorale.

"Il sacerdote Piergiorgio Albertini è nato a Ginevra (Svizzera) il 4 luglio 1940, da una famiglia biellese. Diviene religioso e sacerdote dei missionari della Consolata di Torino, ricevendo l’ordinazione il 17 dicembre 1966. Nell’anno 1997, lasciando i Missionari della Consolata, viene incardinato da mons. Massimo Giustetti nel clero della diocesi di Biella, continuando il servizio nella prelazia di Borba, in Brasile come sacerdote fidei donum, con generosità in mezzo ai poveri.

"Nel 2010 si viene a sapere di accuse di abusi sessuali su minori. Il Vescovo di Borba in Brasile emette il decreto preventivo di 'sospensione a divinis' in attesa del processo civile, e invia copia per conoscenza al Vescovo di Biella. Il Vescovo di Biella chiede a don Albertini di restare in Brasile fino al termine dei processi per non sottrarsi alle responsabilità, laddove venissero accertate. Intanto il sacerdote protesta la sua innocenza. Il 7 aprile 2014 don Albertini è assolto dall’accusa dal Tribunale civile dello Stato dell’Amazzonia in Brasile. Il 17 aprile 2014 il Vescovo di Borba in Brasile annulla il decreto di sospensione e riammette nel pieno esercizio del ministero lo stesso sacerdote durante la S. Messa Crismale del Giovedì Santo.

"A conclusione definitiva del procedimento il Vescovo di Biella chiede il rientro in diocesi del sacerdote, anche a motivo dell’età e della salute. Di tutto questo dà comunicazione al Consiglio Presbiterale. Il Vescovo di Borba, il 7 settembre 2014 al rientro in Italia di don Albertini in Italia scrisse: 'Trascorsi 25 anni di presenza missionaria nella Prelazia di Borba ritengo di dover ringraziare molto il Signore e padre Albertini per la sua presenza, per la sua dedizione e per la sua vita missionaria'.

Al rientro in Italia, a don Albertini, alla soglia dei 75 anni di età, non è stato affidato alcuna responsabilità pastorale diretta. La Diocesi di Biella non è a conoscenza di alcun caso o di casi di pedofilia in cui siano coinvolti sacerdoti incardinati nella Diocesi. La totale trasparenza richiesta da papa Benedetto XVI, papa Francesco e da tutta la chiesa italiana trova il più pieno consenso nella nostra Diocesi, laddove i fatti vengano circostanziati e denunciati all’autorità competente. La diffamazione di persone dichiarate innocenti dal Tribunale è un pessimo metodo di comunicazione di cui si risponde davanti a Dio e, nel caso, anche davanti alla giustizia dei tribunali umani".

Tags: piergiorgio albertini,don piergiorio albertini,prete pedofilo

Attualità

Cronaca

  • Ladri scatenati

    30-04-2017
    Ladri in azione ieri. Un primo episodio è avvenuto a Gaglianico, dove il proprietario si è accorto del furto di un bracciale in oro una...
  • Ai giardini volano pugni tra i giovanissimi

    30-04-2017
    Una vicenda poco chiara quella accaduta ieri sera nei giardini di via Don Sturzo, a Biella. La mamma di un ragazzo ha infatti chiamato i carabinieri dicendo...
  • Il cliente non paga, la prostituta chiama i carabinieri

    30-04-2017
    Il cliente non le ha pagato la prestazione dopo il rapporto e allora una prostituta ha chiamato i carabinieri. E' successo ieri sera in Corso Lago Maggiore,...

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

  • Cosa c'è al cinema

    30-04-2017
    La programmazione cinematografica nelle sale biellesi per il fine settimana del 1° maggio.
  • Una domenica con tantissime cose da fare

    30-04-2017
    Mostra: Ugo Nespolo. Opere storiche fino al 30 aprile 2017 - Mostre Biella, Macist Museum, via Costa di Riva 11 Ugo Nespolo, artista poliedrico e graffiante,...
  • Cosa c'è al cinema

    29-04-2017
    La programmazione cinematografica nelle sale biellesi per il fine settimana del 1° maggio.

Eventi e Manifestazioni

  • Cosa c'è al cinema

    30-04-2017
    La programmazione cinematografica nelle sale biellesi per il fine settimana del 1° maggio.
  • Una domenica con tantissime cose da fare

    30-04-2017
    Mostra: Ugo Nespolo. Opere storiche fino al 30 aprile 2017 - Mostre Biella, Macist Museum, via Costa di Riva 11 Ugo Nespolo, artista poliedrico e graffiante,...
  • Cosa c'è al cinema

    29-04-2017
    La programmazione cinematografica nelle sale biellesi per il fine settimana del 1° maggio.

Salute e Green

Post Del 07-01-2017
Biella: minori ubriachi danneggiano le auto in sosta 3 Tre ragazzini sono stati denunciati dalla Polizia per danneggiamento e minacce a pubblico ufficiale, dopo essere stati sorpresi ubriachi da una pattuglia...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia