Un incendio e subito dopo un pauroso incidente

Inferno ieri in viale Macallè

Pomeriggio a dir poco infernale, quello di ieri in viale Macallè, a Biella. Poco dopo le 16 si è sviluppato un incendio in un alloggio al civico 50.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 11-02-2015 alle ore 00:00:00.
inferno-ieri-in-viale-macalle-560fe1497e70e3.jpg
La Hyundai Matiz che ha causato l'incidente ieri pomeriggio in viale Macallé

Pomeriggio a dir poco infernale, quello di ieri in viale Macallè, a Biella. Poco dopo le 16 si è sviluppato un incendio in un alloggio al civico 50.

Negli stessi istanti, il caso ha voluto che, proprio lì davanti, si verificasse un incidente. Un’auto, infatti, vedendo il traffico rallentato a causa della presenza di Vigili del Fuoco e Polizia, si è messa a superare le auto compiendo un vero e proprio slalom, fino a che non è andata a schiantarsi contro una ferma in coda. Si tratta di una Hyundai Matiz di colore blu chiaro.

Al volante c’era un giovane di circa 20 anni, che è rimasto ferito. Le sue condizioni non sembrerebbero comunque gravi. Ha riportato ferite lievi anche la proprietaria dell’altra auto,  una donna di 39 anni residente a Benna. A bordo con lei c’erano anche le sue due bambine di sei e sette anni, rimaste ferite in modo lievissimo.

L’incidente è avvenuto intorno alle 16,30. Come detto in via Macallè c’era molta coda a causa della presenza in strada dei mezzi di soccorso per l’incendio. stando a quanto raccontato da alcuni testimoni, nonostante la viabilità fosse rallentata, il giovane a bordo della piccola utilitaria procedeva a forte velocità. «Andava come un pazzo - racconta un testimone - faceva lo slalom tra le auto in coda, sembrava un proiettile».

Lo scontro è stato fortissimo. Le lamiere della Matiz si sono tutte accartocciate. «Quando è sceso dall’auto rideva - spiega una donna - ha detto che finalmente aveva la scusa per comprarsi la macchina nuova. Sembrava non gliene importasse nulla dell’incidente, non ho mai visto una persona comportarsi così in vita mia».

La 39enne invece era letteralmente sotto schok: «Era spaventata per le bambine - spiegano ancora i testimoni, faticava anche a parlare. Per fortuna le piccole stavano bene, solo una ha picchiato un po’ il braccio».

Sulla dinamica dell’episodio indagano gli agenti della Questura di Biella, ai quali ora toccherà ricostruire l’esatta dinamica dei fatti.

Tags: viale macallé, biella, incendio, incidente

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia