Qualche inevitabile disagio dal 10 novembre al 5 dicembre

In vista del trasloco, al vecchio ospedale saranno garantite solo le urgenze

Qualche inevitabile disagio in vista delle prossime operazioni di trasloco dal vecchio al nuovo ospedale. A informare i cittadini è la stessa Asl Bi.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 28-10-2014 alle ore 00:00:00.
in-vista-del-trasloco-al-vecchio-ospedale-saranno-garantite-solo-le-urgenze-560fd4febaa9b3.jpg
In vista del trasloco, al vecchio ospedale saranno garantite solo le urgenze

Qualche inevitabile disagio in vista delle prossime operazioni di trasloco dal vecchio al nuovo ospedale.

A informare i cittadini è la stessa Asl Bi.

Da lunedì 10 novembre a venerdì 5 dicembre, proprio per consentire il trasferimento, saranno garantite solo le urgenze e le prestazioni indifferibili (post dimissione e post intervento). Pertanto, tutte le attività di ricovero ed ambulatoriali non urgenti saranno sospese. Le regolari attività riprenderanno nel nuovo ospedale dal 5 dicembre.

PRONTO SOCCORSO

Durante le fasi di trasloco, il Pronto Soccorso dell’Ospedale degli Infermi resterà in funzione fino all’avvenuto trasferimento di tutti i reparti dall’attuale alla nuova sede ospedaliera. Pertanto, fino all'apertura del Pronto Soccorso del nuovo ospedale, il Pronto Soccorso di via Caraccio non avrà interruzione di attività. Ciò premesso, è fondamentale ridurre il più possibile l’accesso a questo servizio ed utilizzarlo solo nei casi appropriati, dunque esclusivamente per le emergenze.

BLOCCO OPERATORIO

Nel periodo indicato (10 novembre - 5 dicembre) sarà sospesa l'attività chirurgica ordinaria del Blocco Operatorio e verranno eseguiti esclusivamente gli interventi di emergenza ed urgenza.

SPECIALISTICA AMBULATORIALE

Anche per la specialistica ambulatoriale, verranno garantite esclusivamente le urgenze indicate dal Medico di Medicina Generale o dal Pediatra di Libera Scelta, mentre verranno sospese le prestazioni ad accesso diretto (rx torace e ECG) e non saranno prenotabili le prestazioni con priorità B (Breve), D (Differibile) e P (Programmabile).

In particolare, per le prestazioni con priorità B (Breve), gli utenti potranno in quelle settimane rivolgersi agli ospedali limitrofi, che l’Azienda Sanitaria Locale di Biella ha già informato e coinvolto per accogliere le richieste dell'utenza biellese alla luce dell'eccezionalità di questo trasferimento.

In questo caso, gli utenti potranno rivolgersi ai seguenti centri:

 

Numeri telefonici per prenotazioni

SEDE

ORARIO

TELEFONO

ASL NO

9,00-17.00

800 227 717

ASL VC

8,00-17,00

800 396 300

ASL VC-Borgosesia

8,00-17,00

800 396 300

ASL V.C.O.

9,00-17,30

840 709 210

ASL TO 4-Ivrea

9,30-12,00

0125 414 010

13,00-15,00

 

Le prestazioni ambulatoriali prenotate da tempo, nel periodo tra il 10 Novembre e il 5 Dicembre, o sono già state riprogrammate in altra data, previo avviso dell'utente, o comunque verranno eseguite come previsto.

Contestualmente alla riduzione dell'attività radiologica in ospedale, vi sarà un incremento delle prestazioni in convenzione con la casa di cura “La Vialarda”.

I Centri Prelievo di Biella (via Caraccio 26) e Cossato (poliambulatorio di via Maffei, 59), da lunedì 17 novembre a venerdì 28 novembre sospenderanno l’accesso diretto ed effettueranno solo gli esami ematochimici con richiesta urgente del Medico di Medicina Generale. Gli altri punti prelievo territoriali dell’ASL BI (per esempio Andorno Micca, Mongrando, Cavaglià, Sandigliano, Trivero, Trivero - Frazione Ponzone, Valle Mosso, Vigliano Biellese) erogheranno, su prenotazione, unicamente gli esami urgenti o quelli ritenuti indifferibili dal medico curante (per esempio, prove di coagulazione ed esami domiciliari su pazienti fragili).

Si precisa che le attività di prenotazione proseguiranno regolarmente, per le date a partire dal 10 Dicembre, per tutte le prestazioni con priorità D e P.

PER INFORMAZIONI E CHIARIMENTI

Per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile contattare le seguenti sedi dell’ASL BI: il Centro Unico di Prenotazione di Biella (via Fecia), dalle ore 8 alle ore 15 al numero 015.3503630; il Centro Unico di Prenotazione di Cossato al numero telefonico 015.9899851, dalle ore 8 alle ore 15; il Punto accoglienza della Direzione Medica Ospedale al numero 015.3503767, dalle ore 8.15 alle 16. Infine, è disponibile anche il numero verde 800 800 812, dalle ore 8 alle 17 (si ricorda che contattando il numero verde non è possibile prenotare risonanze, esami di laboratorio, esami che richiedono una preparazione e mammografie).

Tags: nuovo ospedale, ospedale degli infermi, trasloco, urgenze

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia