La rabbia di Luca Oreste Pozzato, 43 anni, titolare di un’azienda agricola

«In due anni mi hanno ucciso 63 animali»

Dopo anni di continue vessazioni, Luca Oreste Pozzato ha deciso di rendere pubblica la sua vicenda

Stampa Home
Articolo pubblicato il 27-08-2015 alle ore 09:25:56.
in-due-anni-mi-hanno-ucciso-63-animali-560ff3824bd143.jpg
Luca Oreste Pozzato

Dopo anni di continue vessazioni ha deciso di rendere pubblica la sua vicenda postandola su Facebook. Da quando nel maggio 2013 ha aperto l’azienda agricola Rondanella, a San Paolo Cervo, gli hanno ucciso - e questa è l’accusa - ben 63 animali tra capre, pecore e asinelli, più anche il gatto della famiglia. Oggi Luca Oreste Pozzato, 43 anni, si trova in grave difficoltà economiche per i danni subiti, e sta pensando di alzare bandiera bianca.

«La mia storia in valle Cervo - spiega il diretto interessato - inizia nel 2007 quando mia moglie reduce da un brutto intervento medico cercava un posto tranquillo immerso nel verde dove passare la degenza. Il nostro amore per questo territorio, abbandonato e lasciato a se stesso nel totale disinteresse, ha fatto nascere in me la voglia di rivalutare il lavoro delle persone che avevano dato la vita per strappare alla natura, in modo rispettoso, spazi per sfamare le proprie famiglie. Nel 2013 la mia voglia di fare si concretizza nella "Rondanella" un’ azienda agricola biologica. Il 27 maggio dello stesso anno, con nostra grande gioia, arrivano in primi animali: capre, asinelli e pecore».

Il momento di serenità ritrovata non dura molto. «Da lì inizia un calvario - continua la testimonianza - che prosegue tuttora. Nei primi giorni di giugno cominciano le avvisaglie di "qualcosa" che non va. I primi malori e ahimè le prime morti. Non mi dilungo nell'elencare tutti i nomi dei miei "amici" che sono stati vittime di questa bestia che è l'uomo. Da prima sempre i maschi, i riproduttori. I giorni passavano e il numero delle vittime aumentava, denunce, querele, ben 14 capi inviati al centro di zooprofilassi di Torino, sopralluogo dei veterinari del centro di Torino nelle mie stalle, l'unica cosa certa è che gli animali sono stati avvelenati».

Tags: luca oreste pozzato, Valle Cervo

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia