Si chiude la stagione dell'Angelico, che anche quest'anno ha saputo regalare emozioni

Il sogno play-off finisce tra gli applausi

“Siamo sempre con voi, non vi lasceremo mai”, canta la curva Barlera alla fine di gara4 fra Angelico e Novipiù. Ed è il saluto del pubblico ai ragazzi di coach Corbani, che hanno tentato fino all'ultimo di tenere aperta una porta verso una semifinale play

Stampa Home
Articolo pubblicato il 11-05-2015 alle ore 00:00:00.
il-sogno-play-off-finisce-tra-gli-applausi-560fed1a4e3fe3.jpg
BJ Raymond

Angelico Biella 76 (37)

Novipiù Casale 80 (39)

Parziali: 27-19, 37-39, 53-57

Angelico Biella: Johnson 11, Chillo 9, Laquintana 12, Infante, Lombardi 14, Berti, Raymond 13, De Vico 15, Danna 2, Marzaioli. Coach Corbani.

Novipiù Casale: Giovara ne, Amato 5, Tomassini 10, Natali 2, Blizzard 19, Martinoni 19, Ruiu ne, Fall 5, Samuels 8, Marshall 12. Coach Ramondino.

Arbitri: Boscolo, Cappello, Gagno.

“Siamo sempre con voi, non vi lasceremo mai”, canta la curva Barlera alla fine di gara4 fra Angelico e Novipiù. Ed è il saluto del pubblico ai ragazzi di coach Corbani, che hanno tentato fino all'ultimo di tenere aperta una porta verso una semifinale play-off che avrebbe dovuto passare per la “bella” in casa degli avversari. Non ci sono riusciti per un soffio, dopo una gara iniziata bene e proseguita in equilibrio fino alla prima parte del terzo quarto, quando Casale ha scavato quel divario che Biella non è più riuscita a colmare, pur riavvicinandosi in più occasioni. Decisivi gli ultimi palloni e le prove di Blizzard e Martinoni (19 punti a testa) per compensare le quali non sono bastati cinque uomini in doppia cifra. La stagione rossoblù finisce qui, tra gli applausi comunque meritatissimi da una delle squadre più giovani del campionato che ha saputo comunque regalare grandi emozioni ai suoi sostenitori.

La partita

L’Angelico schiera lo stesso starting-five di giovedì. A sbloccare il punteggio è Fall, Chillo impatta dalla lunetta, poi Martinoni, Laquintana e Marshall vanno a segno da tre e le squadre continuano a trovare il canestro, compreso il neoentrato Lombardi con una tripla. A metà tempo è 12-14, Johnson ritrova la parità con una virata in area, ma è ancora Lombardi, dopo il 2+1 di Martinoni, a dare il primo vantaggio a Biella (19-17) con cinque punti consecutivi. Ancora un canestro di Martinoni (8 per lui) e Casale comincia a pensare che non sia il caso di sfidare Biella al tiro, perché anche Laquintana piazza la sua seconda tripla, che apre un parziale di 8-0 per l’Angelico per il 27-19 della prima sirena, con Lombardi in doppia cifra e Johnson a chiudere la frazione in palleggio-arresto-e-tiro.

Blizzard segna in apertura di secondo quarto, ma subito dopo manda Johnson in lunetta per un 2/2 e il +8 resiste fino ai due canestri consecutivi di Samuels del 31-27. A 7’27” dall’intervallo Corbani chiama time-out, ma l’inerzia è ancora nelle mani di Casale, che torna avanti aggiungendo un altro 7-0. De Vico interrompe il digiuno e con una tripla ricrea la parità a quota 34, Blizzard converte due liberi e sempre De Vico offre il bis, seguito però dalla replica di Tomassini, nuovamente da tre. A 30” dalla fine gli ospiti sono avanti 37-39, l’ultimo tiro è per i padroni di casa: Laquintana viene fermato da Marshall e sulla prima protesta di Corbani arriva un fallo tecnico a tempo scaduto.

Si riprende con il libero di Blizzard e la rimessa a favore di Casale, che non finalizza tre azioni senza che però l’Angelico riesca ad approfittarne. Blizzard porta così la Novipiù a +5, Biella non trova in alcun modo la via del canestro e Martinoni, da tre, allunga sino al 37-45. A 6’10” dalla sirena il time-out di Corbani è obbligato, poi Raymond viene fermato per un “passi” in partenza e Blizzard punisce con una tripla. De Vico, da tre, sblocca finalmente Biella, Tomassini replica, Martinoni annulla il canestro di Johnson. Sono allora Chillo e ancora De Vico da oltre l’arco a riaprire la contesa. Sul 47-53 è Ramondino a fermare il tempo, venendo premiato dai canestri di Amato e Marshall. Sul nuovo +10 Casale è sempre De Vico a bloccare la fuga con la sua quinta tripla, seguito poco dopo da quella di Raymond che lascia finalmente quota 2 nel suo score. Non va l’ultimo tentativo di Johnson.

I dieci minuti finale iniziano con il punteggio di 53-57. Fall va a bersaglio, Raymond fallisce invece due liberi e Blizzard riporta Casale a +8. Raymond prova a replicare, poi a De Vico viene sanzionato un antisportivo su Marshall: solo un libero su due e palla persa nell’extra-possesso, Laquintana accorcia, Blizzard risponde subito, poi è Chillo con un 2+1 a ridare fiato alle speranze di Biella (60-64), anche prima Tomassini e poi il “solito” Blizzard con un 3/3 ricacciano indietro l’Angelico. Mancano ancora quattro minuti, Raymond colpisce da tre, Lombardi risponde a Blizzard, ma è la tripla di Martinoni a 2’30” dalla fine ad essere pesantissima. Biella ha di nuovo nove punti da recuperare, time-out a 1’55” dalla fine dei sogni, Johnson segna due liberi, Lombardi va in tap-in, Biella perde infine la grande occasione con il successivo contropiede consegnato agli avversari. A 28” dalla sirena Amato con un 2/2 dalla lunetta fa 71-77, pronta risposta affidata alla tripla di Raymond. Time-out e rimessa ospite da metà campo, Marshall viene spedito in lunetta e fa 1/2, Laquintana segna e Marshall torna in lunetta sul 76-78: la guardia americana fa di nuovo 1/2, il rimbalzo viene però catturato da Martinoni e su questo pallone si spengono le ultime speranze, il fallo su Amato manda in lunetta il play ospite, che mette il secondo libero, creando i 4 punti di distacco che risultano incolmabili nei pochi secondi rimasti. Finisce 76-80.

Tags: Angelico, biella, pallacanestro biella, biella-casale, basket, play-off

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia