Il programma della manifestazione di Biella

Il Primo maggio per ricordare che il cuore del Paese è il lavoro

Le tre principali sigle sindacali, Cgil, Cisl e Uil, organizzano, come ogni anno, la tradizionale manifestazione per il Primo maggio. Il tema scelto per il 2014, iniziato da pochi mesi e già per molti versi da dimenticare a causa della pesante recessione

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29-04-2014 alle ore 09:00:00.
il-primo-maggio-per-ricordare-che-il-cuore-del-paese-e-il-lavoro-560fabcda29c73.jpg
Un'edizione passata della manifestazione del 1° maggio

Le tre principali sigle sindacali, Cgil, Cisl e Uil, organizzano, come ogni anno, la tradizionale manifestazione per il Primo maggio.

Il tema scelto per il 2014, iniziato da pochi mesi e già per molti versi da dimenticare a causa della pesante recessione e dell’elevata disoccupazione, è estremamente diretto: “Il cuore del Paese è il lavoro”.

“Come ogni anno – spiega Marvi Massazza Gal segretario della Cgil di Biella – festeggeremo il primo maggio in piazza con i lavoratori”.

L’appuntamento è fissato per le 9,30 di giovedì in piazza Martiri della Libertà.

“Intorno alle 10 si formerà il consueto corteo per le vie cittadine che partirà da piazza Martiri, punto di ritrovo della manifestazione. Da lì attraverserà piazza 1° maggio e scenderà in via Italia, fino ad arrivare ai giardini Zumaglini”.

Ad accompagnare il corteo, sempre nel rispetto della tradizione, la banda Verdi di Biella e la banda del Comune di Cossato. Alle 11, proprio ai giardini Zumaglini, è in programma il comizio.

Per concludere i festeggiamenti, in serata, a partire dalle 21, il Teatro Sociale ospiterà il concerto del Primo maggio. Sul palco si esibiranno i componenti della banda Verdi del Comune di Biella.

Tags: primo maggio, cgil, cisl, uil, sindacati, manifestazione biella

Articoli dello Stesso Argomento

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia