Va bene il decorso post operatorio

Il piccolo Francesco sta meglio

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25-08-2013 alle ore 12:40:09.
il-piccolo-francesco-sta-meglio-560fa227381723.jpg
Il piccolo Francesco gioca nella ludoteca dell'ospedale. La foto è stata pubblicata questa mattina dalla mamma Agnese

Sono stabili le condizioni del piccolo Francesco Nisticò. Il bimbo di tre anni di Gaglianico è stato operato lunedì scorso presso l’ospedale pediatrico Meyer di Firenze per rimuovere un tumore al cervello. La terribile malattia lo aveva colpito mentre si trovava in vacanza, a Cecina, con i suoi genitori.
I primi giorni dopo l’intervento sono stati positivi. Francesco, che giovedì è stato sottoposto ad una risonanza magnetica, sembra aver reagito bene all’operazione: mangia, gioca e scherza. Accanto a lui mamma Agnese, papà Stefano e Andrea, il fratellino di un anno e mezzo, che finalmente nei prossimi giorni potrà riabbracciarlo. I medici, soddisfatti per la riuscita dell’intervento, ora attendono gli esiti degli esami istologici per valutare la situazione con maggiore accuratezza. E con loro aspettano con ansia i familiari, gli amici e tutti i biellesi che in queste due settimane si sono appassionati alla storia di Francesco.
Intanto, in città, continuano le iniziative di solidarietà per sostenere i genitori del piccolo nella loro permanenza in Toscana. Questa mattina c'è stata l'ultima raccolta fondi davanti alla chiesa del Villaggio Lamarmora, al termine della messa delle 10,30. Domenica 1° settembre, invece, si terrà un torneo triangolare benefico organizzato dall’Andorno Calcio. L’iniziativa è in programma presso il campo sportivo di Tollegno, a partire dalle ore 15. Oltre agli orsi andornesi parteciperanno il Ponderano e la Valle Cervo. Le offerte libere degli spettatori verrano destinate alla famiglia del piccolo.
Anche su Facebook le sottoscrizioni non si fermano. Il gruppo “W il Francy” creato sul social network una settimana fa ha superato i 2.300 iscritti: un bel modo, anche se lontani, per restare in contatto con il bimbo e i suoi genitori. Ogni giorno sulla pagina pubblica compaiono decine di messaggi di affetto a Francesco e alla sua famiglia. E la mamma, Agnese Scaramuzzi, posta aggiornamenti e ringraziamenti.
Tutti coloro che vogliono contribuire alla gara di solidarietà possono effettuare un bonifico sulla carta di credito intestata al papà di Francesco, Stefano Nisticò, creata appositamente, in qualunque sportello Intesa San Paolo. Il codice Iban è IT20 F030 6967 6845 1032 5943 444. E’ possibile effettuare una donazione anche in contanti, consegnando direttamente il denaro a Fabio Corniati, un amico della famiglia, che provvederà a versarli sul conto. Per informazioni è possibile contattare Fabio al numero 328/3034163.

"Aiutiamo Agnese e Webby ad affrontare questa lunga, complicata guerra - scrive Corniati su Facebbok -. Le prime battaglie sono state vinte, ma la guerra sarà putroppo lunga ed estenuante... aiutiamoli a vincere definitivamente! La rimanenza delle donazioni andrà comunque in beneficenza...molti "poco" fanno un "tanto"...Se non ora... quando? Se non io...chi?".

Tags: Redazione

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia