Alla manifestazione hanno partecipato diversi atleti provenienti da fuori provincia

Il caldo non ferma la boxe: "noble art" protagonista agli Orsi

Domenica i portacolori della Boxing Club Biella hanno portato la “noble art” in piazza, o meglio nella piazza del centro commerciale Gli Orsi.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01-07-2015 alle ore 14:36:17.
il-caldo-non-ferma-la-boxe-noble-art-protagonista-agli-orsi-560ff0039aaba3.jpg
Jacopo Torta

Il caldo non ha fermato la Boxing Club Biella. Domenica i portacolori della società di Ponderano hanno portato la “noble art” in piazza, o meglio nella piazza del centro commerciale Gli Orsi.

Già dal primo pomeriggio, nonostante le temperature elevate, i piccoli della kick-boxing hanno dato dimostrazione delle proprie abilità e fatto emozionare i genitori e i curiosi rifugiati sotto i dehor fissi della struttura. Successivamente anche i giovanissimi Giovanni ed Edoardo (rispettivamente di sei e nove anni appena, ndr) hanno potuto dare prova di ciò che nei mesi passati hanno imparato con la supervisione dei tecnici Roberto Scaglione e Nicolò Tarricone e della volenterosa Giulia LaMagna, che purtroppo nell’occasione non ha potuto combattere per un problema di salute dell’avversaria.

La collaborazione sempre efficace tra le palestre amiche di Biella, Vercelli e Borgosesia ha fatto in modo che i pugili potessero confrontarsi con atleti in arrivo da mezza Italia - Reggio Emilia, Bologna, Fidenza, Valenza e Savona - con un vero e proprio incrocio di dialetti udibile in tutto il centro commerciale. La Boxing Club Biella ha schierato il giovane Fabio Apolliani, ormai di casa nella nostra città sebbene sia torinese di origine (ma con il maestro Diego Solinas affiliati alla società laniera), come pure l’Elite Erik Giglio, per lui primo match senza caschetto, oltre al padrone di casa Jacopo Torta, un medio-massimo (81 chilogrammi di peso) che ormai sta diventando un osso molto duro per gli avversari. Lo è stato anche in questa occasione, soprattutto dalla seconda ripresa, quando la tattica consigliata dall’angolo ha dato i suoi frutti e praticamente annullato le reazioni d’impeto e violenza dell’avversario, tesserato per la Boxe Tricolore Emilia. Un successo sofferto per la potenza fisica che Bohuma imprimeva a ogni colpo, ma che Torta ha conquistato con intelligenza. Terzo successo consecutivo dunque per il pugile biellese, che si avvicina sempre più all’obiettivo prefissato per fine anno - e che potrebbe però diventare realtà già prima delle ferie -, vale a dire il passaggio alla categoria Elite.

Bella vittoria pure per Apolliani, che non ha lasciato scampo al pur bravo avversario Caiti, costretto a subire due conteggi, frutto della notevole continuità nell’azione dello stesso Apolliani. Verdetto avverso invece quello del match di Giglio, che nella seconda ripresa ha purtroppo accusato un forte dolore alla mano destra, probabilmente frutto di un violento scambio con il bravo savonese Ergin Raqa, allievo del maestro Massimo Caprini, bravo ad approfittarne e a conquistare la vittoria prima del limite. Affermazioni per i due ragazzi di Borgosesia, Marando e Milanaccio, autori entrambi di un match “alla Rocky” contro il mai domo e veramente potente Koruma, avversario di colore dal fisico scolpito. Una sconfitta invece per Riccardo Schiroli nella rivincita con Moretti della Valenzana.
Ora già tutto pronto per le prossime settimane, che vedranno la Boxing Club Biella impegnata domani in Liguria e sabato prossimo a Bolzano. A seguire altri due grandi appuntenti a Biella: sabato 18 luglio la decima edizione di “Boxe Sotto le Stelle” ed il nuovo appuntamento in piscina, all’Alba Marina, di domenica 26 luglio.

Il caldo non ha fermato la Boxing Club Biella. Domenica i portacolori della società di Ponderano hanno portato la “noble art” in piazza, o meglio nella piazza del centro commerciale Gli Orsi.

Già dal primo pomeriggio, nonostante le temperature elevate, i piccoli della kick-boxing hanno dato dimostrazione delle proprie abilità e fatto emozionare i genitori e i curiosi rifugiati sotto i dehor fissi della struttura. Successivamente anche i giovanissimi Giovanni ed Edoardo (rispettivamente di sei e nove anni appena, ndr) hanno potuto dare prova di ciò che nei mesi passati hanno imparato con la supervisione dei tecnici Roberto Scaglione e Nicolò Tarricone e della volenterosa Giulia LaMagna, che purtroppo nell’occasione non ha potuto combattere per un problema di salute dell’avversaria.

La collaborazione sempre efficace tra le palestre amiche di Biella, Vercelli e Borgosesia ha fatto in modo che i pugili potessero confrontarsi con atleti in arrivo da mezza Italia - Reggio Emilia, Bologna, Fidenza, Valenza e Savona - con un vero e proprio incrocio di dialetti udibile in tutto il centro commerciale. La Boxing Club Biella ha schierato il giovane Fabio Apolliani, ormai di casa nella nostra città sebbene sia torinese di origine (ma con il maestro Diego Solinas affiliati alla società laniera), come pure l’Elite Erik Giglio, per lui primo match senza caschetto, oltre al padrone di casa Jacopo Torta, un medio-massimo (81 chilogrammi di peso) che ormai sta diventando un osso molto duro per gli avversari, Lo è stato anche in questa occasione, soprattutto dalla seconda ripresa, quando la tattica consigliata dall’angolo ha dato i suoi frutti e praticamente annullato le reazioni d’impeto e violenza dell’avversario, tesserato per la Boxe Tricolore Emilia. Un successo sofferto per la potenza fisica che Bohuma imprimeva a ogni colpo, ma che Torta ha conquistato con intelligenza. Terzo successo consecutivo dunque per il pugile biellese, che si avvicina sempre più all’obiettivo prefissato per fine anno - e che potrebbe però diventare realtà già prima delle ferie -, vale a dire il passaggio alla categoria Elite.

Bella vittoria pure per Apolliani, che non ha lasciato scampo al pur bravo avversario Caiti, costretto a subire due conteggi, frutto della notevole continuità nell’azione dello stesso Apolliani. Verdetto avverso invece quello del match di Giglio, che nella seconda ripresa ha purtroppo accusato un forte dolore alla mano destra, probabilmente frutto di un violento scambio con il bravo savonese Ergin Raqa, allievo del maestro Massimo Caprini, bravo ad approfittarne e a conquistare la vittoria prima del limite. Affermazioni per i due ragazzi di Borgosesia, Marando e Milanaccio, autori entrambi di un match “alla Rocky” contro il mai domo e veramente potente Koruma, avversario di colore dal fisico scolpito. Una sconfitta invece per Riccardo Schiroli nella rivincita con Moretti della Valenzana.
Ora già tutto pronto per le prossime settimane, che vedranno la Boxing Club Biella impegnata domani in Liguria e sabato prossimo a Bolzano. A seguire altri due grandi appuntenti a Biella: sabato 18 luglio la decima edizione di “Boxe Sotto le Stelle” ed il nuovo appuntamento in piscina, all’Alba Marina, di domenica 26 luglio.

Tags: pugilato, boxe, kick boxing, biellese, biella, boxing club biella
il-caldo-non-ferma-la-boxe-noble-art-protagonista-agli-orsi-560ff003bb83c4.JPG

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia