Gialloverdi sconfitti nell'ultimo match del campionato

Il Biella Rugby si arrende alla capolista

Si è chiuso con una sconfitta il campionato del Biella Rugby. Archiviata la salvezza in serie B, i gialloverdi si sono infatti arresi al cospetto della capolista Lumezzane con un sonoro 55-17 al passivo.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05-05-2014 alle ore 00:00:00.
il-biella-rugby-si-arrende-alla-capolista-560fac1eb2d643.jpg
Coach McLean

Si è chiuso con una sconfitta il campionato del Biella Rugby. Archiviata la salvezza in serie B, i gialloverdi si sono infatti arresi al cospetto della capolista Lumezzane con un sonoro 55-17 al passivo.

La giornata si era aperta con la festa per Alberto Gatto, all’ultima partita della carriera, poi in campo i bresciani hanno preso il sopravvento sin dal calcio d’inizio: cinque mete per i padroni di casa contro le due biellesi - firmate da Grosso e Hogg - nel primo tempo. Nella ripresa il Lumezzane ha poi dilagato e solo nel finale cristian Gatto ha reso meno amaro il passivo.

“Cinquantacinque punti subiti sono troppi - sentenzia coach Callum McLean -. Per la prima mezz’ora abbiamo giocato discretamente, poi abbiamo lasciato che le cose andassero. Non mi aspettavo di chiudere così. Una sconfitta era in preventivo, ma non tanto pesante. La differenza tra noi e Lumezzane sta nello sponsor. Loro ne hanno trovato uno grosso e mirano dritti alla serie A, mentre noi facciamo tutto da soli. Quest’anno abbiamo aggiunto molti giovani alla prima squadra e abbiamo provato un differente modo di giocare. Spiace chiudere con una sconfitta e in fondo alla classifica, ma preferisco guardare avanti. Il prossimo anno i giovani avranno maggiore esperienza e anche le nostre aspettative saranno maggiori. Il nostro lavoro per preparare il prossimo campionato inizierà subito. Convocherò ogni singolo giocatore e inizieremo il lavoro individuale”.

“Non è questa la posizione che compete alla nostra squadra - gli fa eco il presidente Vittorio Musso -. Per il futuro punteremo molto sulla tecnica. Confermati McLean, che per me potrebbe restare a vita, e Jr Weels, che ha deciso di restare altri tre anni. Ripartiremo poi da Hogg, che quest’anno non ha potuto dimostrare tutto le sue capacità a causa dell’infortunio e della squalifica. La sua conoscenza tecnica verrà messa a disposizione anche delle giovanili. Il prossimo anno non rimarremo dietro a squadre che abbiamo sempre battuto”.

Tags: biella rugby, lumezzane, palla ovale, callum mclean, alberto gatto, rugby

Articoli dello Stesso Argomento

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia