Mosca chiede che vengano presi provvedimenti immediatamente

"I profughi protagonisti degli ultimi fatti di cronaca vanno allontanati"

Michele Mosca, segretario provinciale della Lega Nord, torna a parlare di richiedenti asilo dopo i due fatti di cronaca che hanno coinvolto alcuni di loro.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05-10-2015 alle ore 16:59:10.
i-profughi-protagonisti-degli-ultimi-fatti-di-cronaca-vanno-allontanati-561298dde55643.jpg
Michele Mosca

Michele Mosca, segretario provinciale della Lega Nord, torna a parlare di richiedenti asilo dopo i due fatti di cronaca che hanno coinvolto alcuni di loro. Riceviamo e pubblichiamo.

La situazione legata all’ospitalità dei migranti sul territorio biellese sta prepotentemente tornando di attualità alla luce di alcuni eventi che sono accaduti negli ultimi giorni.

Prima di tutto, come lega Nord aveva ampiamente sostenuto il Coordinamento Provinciale della Protezione Civile non ha ricevuto la deroga dal Ministero per poter gestire in proprio le persone smistate a Biella, era chiaro fin da subito che non vi erano i presupposti giuridici e statutari per farlo. Ora, ci chiediamo come farà la Provincia a mettere comunque a disposizione il fabbricato che fa parte del piano delle dismissioni per riequilibrare il bilancio, proprio nei giorni in cui da Roma è arrivato il nulla osta per questa operazione.

L’aspetto più preoccupante dell’accoglienza, che a mio avviso non può e non deve passare inosservato ai cittadini biellesi, è quanto avvenuto nel week end a Cossato e a Zimone. Nel primo caso i migranti non paghi del trattamento che è stato loro garantito hanno prima rubato abiti dai cassonetti della Caritas ubicati lungo le vie cittadine e successivamente hanno rifiutato le porzioni di cibo fornite dalla cooperativa che li gestisce poiché non di loro gradimento, insistendo fino a farsi portare la pizza acquistata direttamente dagli operatori in un locale della città.

A Zimone, invece hanno inscenato una rivolta che ha sopraffatto gli operatori ai quali non è rimasto che cedere alle pressioni degli ospiti ed accomodarsi fuori dal fabbricato per restare chiusi in cortile in piena notte, fino all’arrivo delle forze dell’ordine che hanno dovuto instaurare una trattativa con i migranti per ripristinare l’ordine nel centro di accoglienza.

A questo punto penso che si sia veramente oltrepassato il limite, scene come queste non appartengono alla cultura della nostra piccola provincia, servono prese di posizioni esemplari per non far passare il messaggio che oltre l’accoglienza a queste persone è tutto concesso. I biellesi sono gente pacata, per bene che storicamente ha fatto del lavoro la propria bandiera, non è accettabile che in nome dell’accoglienza buonista ad ogni costo si metta a rischio l’incolumità degli operatori e si sputi nel piatto che ha garantito l’accoglienza.

Lega Nord chiede l’immediato riconoscimento delle persone che si sono rese protagoniste dei questi episodi, la sospensione di qualsiasi attività legata al riconoscimento dello status di rifugiato e l’allontanamento dal territorio biellese. Interveniamo ora con fermezza prima che la situazione degeneri e qualcuno si faccia veramente male. Inoltre, fino a quando non sarà riportata una civile convivenza tra i clandestini e il territorio che il ospita chiediamo che vengano sospesi gli arrivi comunicando che non vi è la possibilità di ospitare nessun altro poiché la situazione di disagio sociale sta crescendo giornalmente.

Michele Mosca

Segretario Provinciale Lega Nord

Tags: lega nord, richiedenti asilo, biella, Michele Mosca

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia