Lo sfogo di un cittadino cossatese

«I nostri boschi sono pattumiere a cielo aperto»

Lo sfogo di un cossatese: «I nostri boschi sono pattumiere a cielo aperto. E che dire dell’eternit abbandonato al suo destino un po' ovunque? In questi anni ho fatto tante segnalazioni alla Guardia forestale e persino alla Procura della Repubblica, ma fin

Stampa Home
Articolo pubblicato il 16-01-2015 alle ore 00:00:00.
i-nostri-boschi-sono-pattumiere-a-cielo-aperto-560fdfd18c1f83.jpg
Eternit abbandonato (foto di repertorio)

«I nostri boschi sono pattumiere a cielo aperto. E che dire dell’eternit abbandonato al suo destino un po' ovunque? In questi anni ho fatto tante segnalazioni alla Guardia forestale e persino alla Procura della Repubblica, ma finora nessuno si è preso la briga di gestire la situazione».

E’ come un torrente in piena lo sfogo Giorgio Luotti residente a Cossato.

«Sicuramente - dice molto arrabbiato - venire a raccontarlo al giornale non servirà ma, finché avrò la lingua in bocca, denuncerò la situazione. Se poi lo Stato me la taglierà, visto oggi si usa tagliare, ci penserò.  Non voglio rassegnarmi di fronte a evidenze tanto, troppo, eclatanti. Passeggiare per i nostri boschi, in Baraggia, fa letteralmente schifo. Ci sono rifiuti disseminati ovunque, di qualunque genere. A osservarli un po', si comprende che non li buttano soltanto i privati, ma devono appartenere anche alle aziende.  E l’amianto? A pochi passi da noi, in regione Quattro Madame, ci sono centinaia di metri quadrati di tetti in fibra di amianto che cadono a pezzi, anzi, in polvere, e lì vicino ci sono abitazioni. Avevo già segnalato la questione all’Arpa, l’Agenzia per la protezione dell’Ambiente, e agli agenti del Corpo forestale, ma ad oggi i capannoni giacciono abbandonati e intorno si osa pure fare agricoltura.  Sembra proprio che non si possa fare nulla».

A quanto pare, nel cossatese la situazione di degrado non  interessa solamente i boschi, ma anche alcune zone visibili da tutti. Ad esempio la piccola area di sosta che si trova a pochi metri dall’uscita della superstrada Biella Cossato, in direzione castelletto Cervo,  è oramai considerata una discarica a cielo aperto. 

a.r.

Tags: i nostri boschi sono pattumiere a cielo aperto, sfogo, biellese

Attualità

  • LE FARMACIE DI TURNO

    10-12-2016
    FARMACIEDOMENICA 11 DICEMBRE:  Trabaldo (Biella), via Ivrea, 63/A, tel. 015401681, dalle 08.30 alle 20.30 Boglio (Quaregna), via M.della Libertà,...
  • LE EDICOLE DI TURNO

    10-12-2016
    EDICOLESergi, Vernato; Boem, via Ivrea; Edicola del Villaggio di Gioggia, via Lombardia; Brognara, piazza Adua; Celoria, via Rosazza (Chiavazza); Pinelli,...
  • Gli appuntamenti della domenica

    10-12-2016
    Vigliano BielleseFESTA DI SANTA LUCIAdal 10 dicembre 2016 al 11 dicembre 2016 Arte e Cultura Vigliano Biellese Festa di Santa Lucia.BiellaBIELLA MOTOR...

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia