E in ufficio arriva il calciobalilla

Ho scritto FUCK sui muri della redazione...

Sui balconi spuntano gli impiccati di Cattelan

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25-03-2015 alle ore 00:00:00.
ho-scritto-fuck-sui-muri-della-redazione-560fe936ddea23.jpg
I bambini impiccati di Mauizio Cattelan a Milano

Oggi abbiamo buttato via quasi tutti i mobili della redazione. Erano vecchi e grigi. Abbiamo buttato via anche gli oggetti inutili che contenevano. Sono rimaste le scrivanie, le sedie, i computer. E, ovviamente, la connessione internet. Gli imbianchini stanno dipingendo tutti i locali di bianco. Non abbiamo ancora le idee chiare su come sarà la nuova redazione. Ci stiamo pensando. L'unica certezza è il calciobalilla. Vogliamo un calciobalilla professionale.

Nelle aziende più moderne, oltre al sindacato, c'è il boccione dell'acqua e, al massimo, puoi scegliere se berla fredda o temperata. Siamo cresciuti proprio in un contesto di merda. Forse è per questo che molti di noi hanno sostituito il gelato con il Tavor.

Allora. Le pareti sono bianche perché rappresentano la tela vergine. L'amico Gigi Piana, bravissimo artista locale, ha immaginato di collocare su queste pareti tante lettere colorate, per creare un collegamento fra scrittura e arte. Bello. Bellissimo. Ci piacerebbe però dare anche spazio alla fantasia più ribelle, quella vera, quella sofferta. Tipo i writer che si arrampicano sulle ciminiere per scrivere FUCK.

Vorremmo in redazione - oltre alla scritta FUCK - gli impiccati di Cattelan. Perché no? In città muore suicida un sacco di gente. Questi morti non debbono più essere nascosti sotto il tappeto. Dobbiamo esibirli. Vorremmo appenderli al soffitto della redazione. O, meglio ancora, al balcone. Perché sul balcone sono più visibili. Tutti devono vedere quanta gente si uccide a Biella.

Allora. Pareti da imbrattare. Calciobalilla. Impiccati appesi fuori dalla finestra. Provocazione. Coraggio. Fantasia. Scrivere fuori dalle righe, come auspicava oggi qualcuno su Facebook. Biella deve  ripartire da qui. Tutto il resto è aria fritta.

Massimo De Nuzzo

Tags: Massimo De Nuzzo, editoriale, Cattelan, nuova redazione

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia