A Biella da oltre quindici anni è attivo un Ambulatorio per la Diagnosi e la Cura delle Cefalee

Hai mal di testa? Vai in ospedale

E’ scientificamente provato: ogni persona, almeno una volta nella vita, soffre il mal di testa. Lieve o intenso, localizzato o esteso, il mal di testa è tra le patologie più invalidanti sia sotto il profilo del benessere fisico, sia dal punto di vista soc

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25-03-2014 alle ore 00:00:00.
hai-mal-di-testa-vai-in-ospedale-560fa967d063f3.jpg
Graziano Gusmaroli

E’ scientificamente provato: ogni persona, almeno una volta nella vita, soffre il mal di testa. Lieve o intenso, localizzato o esteso, il mal di testa è tra le patologie più invalidanti sia sotto il profilo del benessere fisico, sia dal punto di vista sociale e lavorativo. Trattarlo è però possibile, con benefici anche notevoli.

All’Ospedale degli Infermi da oltre quindici anni è attivo un “Ambulatorio per la Diagnosi e la Cura delle Cefalee”, che fa parte della Struttura Complessa Neurologia diretta da Graziano Gusmaroli. L’ambulatorio è un servizio “dedicato”, a cui accedono oltre 500 utenti ogni anno per prime visite e visite di controllo. Al suo interno lavorano i dirigenti medici neurologi Edoardo Barbero e Massimo Mongiovetti.

Conoscere il proprio mal di testa è fondamentale per poterlo trattare, come spiega il neurologo Massimo Mongiovetti: «Esistono 100 tipi di mal di testa. Capire ed interpretarne la forma consente di stabilire una diagnosi e dunque di offrire al paziente una terapia mirata di sicura efficacia».

Non tutti gli ospedali dispongono di un Ambulatorio per lo studio delle Cefalee, mentre il “Degli Infermi” vanta, in questo ambito, un’esperienza oramai consolidata.


Tags: Ambulatorio per la Diagnosi e la Cura delle Cefalee, Graziano Gusmaroli, Edoardo Barbero, Massimo Mongiovetti, ospedale di Biella

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia