Verranno riproposti alcuni fra i piatti che hanno riscosso il maggiore successo

Gran finale per il Festival del Risotto

Verranno riproposti alcuni fra i piatti che nel corso della manifestazione hanno riscosso il maggiore successo

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01-06-2015 alle ore 00:00:00.
gran-finale-per-il-festival-del-risotto-560fee1a5ee2e3.jpg
Gran finale per il Festival del Risotto

Gran finale per il Festival Nazionale del Risotto Italiano in corso a Biella Fiere fino al 2 giugno. L'ultimo week end "lungo", da venerdì sera 29 maggio a martedì 2 giugno, su un totale di dodici risotti, verranno riproposti alcuni fra quelli che nel corso della manifestazione hanno riscosso il maggiore successo: oltre alla classicissima panissa vercellese, torneranno il risotto alla fonduta valdostana, il riso venere (nero) con asparagi e gamberetti, il risotto al castelmagno e tartufo e il risotto al mojito con gamberi cotti nel rum. Tra i "nuovi" meritano una segnalazione particolare il risotto al barolo chinato con delicato cioccolato fondente Novi e il "macteubi" (dal piemontese "appena tiepido"), un classico della montagna piemontese realizzato cuocendo il riso nel latte intero con le castagne ("l'albero del pane" dell'Alto Piemonte), arricchito da burro d'alpeggio e servito "macteubi", appena tiepido, appunto.

Nel corso della manifestazione al pubblico verrà distribuita una scheda per segnalare il risotto più apprezzato. Lo spoglio finale consentirà di stabilire il vincitore del Festival proclamando il risotto campione d'Italia per il 2015. Il gran finale rappresenta la sintesi e al tempo stesso l'apoteosi di un evento gastronomico sul riso, e le sue infinite declinazioni in forma di risotto, fra i più popolari e frequentati in Italia.

Nato nel 2012 per iniziativa di Edoardo Raspelli, il più noto ed amato critico gastronomico italiano nonchè storico conduttore del programma televisivo "Melaverde", il Festival del Risotto Italiano è giunto alla quinta edizione in un crescendo di consensi di critica e di pubblico. A Raspelli è stata conferita la cittadinanza onoraria di Gaglianico, il Comune dove ha sede Biella Fiere, la struttura fieristico/espositiva che ospita il Festival del Risotto fin dalla sua nascita.

 

IL MENU' DEL GRAN FINALE

(dal 29 maggio al 2 giugno)

- Panissa vercellese (Comitato folcloristico asiglianese)

- Risotto con asparagi (Comitato folcloristico asiglianese)

- Risotto salsiccia, castagne e riduzione di barbera (Comitato folcloristico asiglianese)

- Risotto rape rosse e gorgonzola (Comitato folcloristico asiglianese)

- Risotto alla fonduta valdostana (Sara Consolandi - Tre Scalini di Cavaglià)

- Risotto ai funghi (Sara Consolandi - Tre Scalini di Cavaglià)

- Risotto al castelmagno e tartufo (Sara Consolandi - Tre Scalini di Cavaglià)

- Riso venere (nero) con asparagi e gamberetti (Carla Mila - Pro Loco Roasio)

- Risotto alle fragole (Carla Mila - Pro Loco Roasio)

- Risotto con castagne, funghi e salsiccia (Carla Mila - Pro Loco Roasio)

- Mactabe: riso, latte e castagne alla biellese (Carla Mila - Pro Loco Roasio)

- Risotto al barolo chinato con delicato fondente Novi (Gian Luca Bellardone - chef itinerante)

- Risotto al mojito con gamberi cotti nel rum (Gian Luca Bellardone - chef itinerante)

- Agnolotti piemontesi con sugo di funghi (Gian Luca Bellardone)

- Bocconcini di cinghiale con polenta (Gian Luca Bellardone)

- Cotolette in carpione piemontese con zucchine (Gian Luca Bellardone)

- Cotolette impanate con patate al forno (Gian Luca Bellardone)

Informazioni: http://www.festivaldelrisottoitaliano.it/

Tags: festival del risotto, biella, Gaglianico, Biella Fiere

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia