Presentata la richiesta di adibire cucine ed altri spazi ad uso scolastico

Gli studenti tentano di "conquistare" il vecchio ospedale

È iniziato questa mattina l’iter, fortemente voluto dalla Provincia e dal Comune di Biella, per far si che la dismissione del vecchio ospedale possa diventare una risorsa anziché un luogo abbandonato nel centro della città capoluogo.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 15-12-2014 alle ore 00:00:00.
gli-studenti-tentano-di-conquistare-il-vecchio-ospedale-560fddb47611d3.jpg
Il vecchio ospedale Degli Infermi

È iniziato questa mattina l’iter, fortemente voluto dalla Provincia e dal Comune di Biella, con un’azione che sintetizza l’importante sinergia tra i due enti, per far si che la dismissione del vecchio ospedale possa diventare una risorsa anziché un luogo abbandonato nel centro della città capoluogo.

È infatti ufficiale la richiesta che il Presidente della Provincia di Biella, Emanuele Ramella Pralungo, unitamente al Primo Cittadino di Biella Marco Cavicchioli, ha recapitato presso gli Uffici della Direzione dell’Asl di Biella, con la quale si formalizza l’intenzione di adibire le cucine, nonché alcuni spazi, ad uso scolastico. In considerazione della situazione logistica complessiva delle scuole superiori del territorio e con particolare riguardo all’Istituto Alberghiero, i cui studenti di Biella si vedono costretti a svolgere le esercitazioni di cucina a Trivero, questa soluzione potrebbe porvi rimedio.

“Sono convinto che utilizzare alcuni spazi del vecchio ospedale – ha dichiarato il Presidente della Provincia Ramella Pralungo – per organizzare la sistemazione di alcune classi e delle cucine per le esercitazioni degli studenti dell’Alberghiero sia un’occasione che non possiamo perdere. L’organizzazione logistica, che obbliga gli studenti di Biella a trasferirsi a Trivero per le esercitazioni, comporta notevoli perdite di tempo, nonché costi legati al trasferimento e non può più essere sostenibile. Questa soluzione rappresenta un notevole miglioramento della qualità del servizio scolastico di questi studenti che potrebbero così gravitare su Biella, generando così anche un indotto alle attività commerciali del centro cittadino.

"Questo è un progetto reale e concreto per il territorio, che, insieme al Sindaco di Biella, con cui c’è grande sinergia, e questa è la prima volta che gli enti lavorano insieme, vogliamo realizzare. Visti i tempi, di grande ristrettezze economiche – ha concluso il presidente Ramella Pralungo – puntiamo a realizzare obiettivi che si possano concretizzare realisticamente e non a  progetti fantascientifici che mai potranno essere attuati”.

Tags: vecchio ospedale, cucine e spazi riservati agli studenti, riconversione vecchio ospedale degli infermi, biella, emanuele ramella pralungo, marco cavicchioli, asl bi

Articoli dello Stesso Argomento

Attualità

  • LE FARMACIE DI TURNO

    10-12-2016
    FARMACIEDOMENICA 11 DICEMBRE:  Trabaldo (Biella), via Ivrea, 63/A, tel. 015401681, dalle 08.30 alle 20.30 Boglio (Quaregna), via M.della Libertà,...
  • LE EDICOLE DI TURNO

    10-12-2016
    EDICOLESergi, Vernato; Boem, via Ivrea; Edicola del Villaggio di Gioggia, via Lombardia; Brognara, piazza Adua; Celoria, via Rosazza (Chiavazza); Pinelli,...
  • Gli appuntamenti della domenica

    10-12-2016
    Vigliano BielleseFESTA DI SANTA LUCIAdal 10 dicembre 2016 al 11 dicembre 2016 Arte e Cultura Vigliano Biellese Festa di Santa Lucia.BiellaBIELLA MOTOR...

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia