Giovani e giovanissimi protagonisti a Su Nuraghe

Ieri si è svolta l'8ª edizione del torneo di calcio balilla dedicato a zia Virginia Mereu

Stampa Home
Articolo pubblicato il 24-01-2016 alle ore 15:46:55.
Foto di gruppo per i partecipanti al torneo di calcio balilla
Foto di gruppo per i partecipanti al torneo di calcio balilla

Sono stati i giovani i principali protagonisti dell’ottavo torneo di calcetto organizzato ieri, sabato 23 gennaio, nelle sale del Circolo Su Nuraghe.

La serata, intitolata alla memoria di "zia Virginia Mereu", benefattrice della comunità dei Sardi di Biella, ha visto la presenza dei congiunti, confermando con la loro partecipazione il profondo legame sia familiare, sia verso la terra di origine.

"Con l’isola nel cuore - raccontano da Su Nuraghe -, zia Virginia è arrivata a Biella alla fine degli anni Cinquanta per allevare la famiglia e accudire il marito malato di silicosi, contratta nelle miniere di Carbonia, impegnato nei lavori per la costruzione della strada nuova per Oropa. Donna briosa, dinamica e gioviale, sempre molto disponibile nelle diverse attività di Su Nuraghe, voleva che i giovani, il nostro futuro - diceva - frequentassero l’Associazione, sentendola casa loro per divenirne parte attiva. Per questo ha donato il gioco del calcio da tavolo. Dopo la sua scomparsa, quello ed altri tavoli da gioco messi a disposizione dagli Alpini di Verrone con i quali continua una collaborazione fraterna, rivivono in sua memoria con un apposito torneo a lei dedicato, invitando gli aderenti ai Circoli ARCI ed ACLI presenti nel territorio".

La serata, animata dal diciottenne Andrea Foddis, resa deliziosa dal ricco rinfresco preparato e offerto da Antonietta, Maria, Graziella, Adriana e Roberto, ha incoronato le coppie vincitrici: Daniele Desogus e Edoardo Mazza, primi; Luca Deias e Ludovico Laurora, secondi; Andrea Mocci e Ade Ferrari, terzi; Michele Desogus e Marco Laurora, quarti.

Giovani e meno giovani assieme, in perfetta armonia, con l’undicenne Ludovico, nipote di zia Virginia, classificatosi secondo in coppia con il ventenne Luca.

Agli otto finalisti sono stati consegnati cesti ricolmi di prodotti sardi e medaglie col nastro bianco-rosso, colori che rimandano alle glorie della grande isola.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia