Giuseppe Faraci spiega in una lettera i motivi del suo addio al Partito Democratico

"Ecco perchè ho lasciato il PD"

Giuseppe Faraci spiega in una lettera i motivi del suo addio al Partito Democratico.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 28-06-2015 alle ore 11:55:58.
ecco-perche-ho-lasciato-il-pd-560fefe1d21233.jpg
Faraci ha maturato la sua decisione giovedì sera

La lettera con la quale il consigliere Giuseppe Faraci spiega le motivazioni che lo hanno portato alla decisione di abbandonare il Partito Democratico.

La votazione di giovedì sera al Senato che, con il voto di fiducia, ha approvato il ddl “la buona scuola” segna, per me, il punto di non ritorno rispetto alla comune permanenza tra le fila del Partito Democratico.

Prima la cosiddetta “Riforma Fornero”, approvata con l’importante contributo del “mio” partito, poi il varo del cosiddetto “Jobs Act” che ha tolto diritti ai lavoratori, precarizzando ancora di più un’intera generazione e ora la DEMOLIZIONE della scuola pubblica. Il Preside manager, le risorse pubbliche alle scuole private, la futura gestione dei docenti di ruolo, le commissioni di valutazioni per gli insegnanti, i continui tagli al personale ATA (- 2000 posti) e la vera e propria vergogna delle modalità di assunzione dei precari. Questo provvedimento è inaccettabile e costruisce una vera e propria scissione tra il governo (e il PD) e il mondo della scuola.

Come lavoratore della scuola non posso quindi che rispondere nell’unico modo possibile a chi , giovedì, ha deciso di compiere questa scelta. Questo PD non mi appartiene più, non mi rappresenta e non rappresenta neppure più quelli che dovrebbero essere i suoi referenti sociali.

Questa riforma l’hanno scritta i giovani di Confindustria e il confronto con la scuola è stato solo annunciato per essere, definitivamente, affossato giovedì con la fiducia al Senato.

Come ha dichiarato il capogruppo del Nuovo Centro Destra al Senato, Renato Schifani: “Renzi sta facendo tutte le riforme che Berlusconi non era riuscito a fare”. Per me, da sempre di sinistra, questa situazione non è più sopportabile e ne prendo atto, prima di tutto per essere coerente con i miei valori e la mia coscienza.

Come Consigliere Comunale, eletto nelle liste del Partito Democratico, ho deciso di uscire dal Gruppo del PD di Palazzo Oropa confermando, al contempo, il mio sostegno alla Giunta di centro sinistra e al Sindaco Marco Cavicchioli.

Aderirò al Gruppo Misto e mi confronterò, su ogni singolo provvedimento, con gli altri gruppi di maggioranza nell’esclusivo interesse della Città e per il pieno rispetto del programma elettorale per il quale, lo scorso anno, abbiamo avuto il mandato dai nostri concittadini per governare Biella.

L’esternalizzazione dei nidi di Pavignano (nel 2009), di Chiavazza e del Villaggio prossimamente, per esempio, sono scelte che non condivido e - come avevo già detto al Gruppo del PD – credo potevano essere adottate scelte differenti per salvare una delle più importanti eccellenze pubbliche della nostra città, garantendo il servizio pubblico e la sua innegabile qualità.

Sono certo che troverò orecchie disponibili all’ascolto, tutto il contrario di ciò che è invece avvenuto a livello nazionale.

Voglio, infine, ringraziare pubblicamente Sergio Leone che è stato un ottimo capogruppo, generoso, disponibile, infaticabile. A lui va il mio personale ringraziamento per il lavoro svolto e la mia incondizionata stima e amicizia certo che continueremo a collaborare, in maniera fruttuosa, come è sempre stato in questi anni.

Giuseppe Faraci

Tags: giuseppe faraci, Pd, abbandono partito, consiglio comunale, consiglio provinciale

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia