Per l'emergenza a Biella il personale rinvia le ferie

E' arrivato il picco influenzale. Ospedale preso d'assalto

Stampa Home
Articolo pubblicato il 03-01-2017 alle ore 11:08:05.
E' arrivato il picco influenzale. Ospedale preso d'assalto 4
E' arrivato il picco influenzale. Ospedale preso d'assalto 4

La situazione non ha assunto ancora gli aspetti drammatici delle grandi città ma anche l’ospedale di Biella inizia ad avere qualche difficoltà nell’affrontare l’emergenza dovuta al picco influenzale.
Nella sola mattinata di giovedì, in particolare dalle ore 7 alle 14, delle 95 persone recatesi al pronto soccorso almeno 30 lo hanno fatto perchè vittime della malattia tipica stagionale. Secondo le stime della stessa azienda sanitaria, dalla metà di dicembre il numero degli accessi ha iniziato inesorabilmente a salire tanto che rispetto ai periodi “normali” l’aumento è intorno al 15, 20 per cento. Non siamo ancora all’emergenza ma c’è da sottolineare che diversi medici e infermieri  hanno preferito posticipare le vacanze per dare una mano ai colleghi rimasti in servizio.
La situazione a Biella dunque rimane al momento sotto controllo a differenza di quanto accade nelle grandi città (il record è stato registrato nell’efficientissima Bologna dove l’attesa in pronto soccorso ha raggiunto le 20 ore) ma l’attenzione è alta in quanto sono proprio  questi i giorni  di massima diffusione dell’influenza. Secondo i dati dell’Istituto Superiore di Sanità il numero di ammalati previsti potrebbe arrivare a toccare i sette  milioni. I medici consigliano la vaccinazione e la corretta alimentazione per debellare il pericolo del virus soprattutto tra i soggetti più a rischio (tra l’altro scade oggi la possibilità per bambini, anziani e soggetti deboli di essere vaccinati gratuitamente).
Per quanto riguarda la prevenzione è necessario puntare molto sull’igiene personale: lavarsi spesso e bene le mani è un ottimo modo per evitare, in special modo ai bambini, di ammalarsi. A tale proposito l’ECDC (Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie) ha formulato quattro raccomandazioni: lavare le mani o, in assenza di acqua, utilizzare gel alcolici; coprire naso e bocca quando si starnutisce o tossisce, trattare i fazzoletti usati e lavarsi le mani; rimanere a casa quando si sia affetti da malattie respiratorie febbrili, specie in fase iniziale; usare mascherine quando chi è affetto da sintomi influenzali si trovi in ambienti sanitari quali gli ospedali.

Chi non opta per il vaccino può decidere di provare con l’assunzione preventiva e regolare di vitamina C e miele al castagno.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

  • Fabbriche aperte nel Biellese

    05-10-2017
    Affermare l’immagine del Piemonte come luogo della manifattura intelligente, dell’innovazione industriale e del saper fare è l’obiettivo...
  • Sabato via Italia si tinge di rosa

    05-10-2017
    Grazie all’impegno dell’amministrazione comunale, della Proloco di Biella, di Ascom e Confesercenti sabato 7 ottobre via Italia, sarà...
  • Oggi comincia la grande festa del Rione Riva

    05-10-2017
    Il prossimo fine settimana il rione Riva sarà in festa con una serie di appuntamenti per celebrare il patrono San Cassiano. Gli eventi sono organizzati...

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 13-09-2017
Sorpreso in auto con droga, non aveva patente, assicurazione e revisione 3 Sorpreso alla guida di un'autovettura in possesso di un piccolo quantitativo di droga, a seguito degli accertamenti da parte degli agenti della Questura...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia