Chiorboli: "Lascio con tanta amarezza"

Dopo 18 anni chiude il bar Baraonda

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05-01-2017 alle ore 17:54:07.
Dopo 18 anni chiude il bar Baraonda 4
Dopo 18 anni chiude il bar Baraonda 4

Dopo 18 anni di attività. l’inaugurazione era avventura nel luglio del 1998, ha chiuso i battenti il Bar Baraonda situato all’interno della centro commerciale I Giardini. La comunicazione è avvenuta anche attraverso un simpatico post su facebook con il quale le dipendente, vestite come Babbo Natale, davano  l’ultimo saluto alla affezionata clientela. A differenza di quanto avviene solitamente la chiusura dell’attività non è dovuta a ragioni economiche come spiega il titolare Carlo Chiorboli.
«Semplicemente dopo 18 anni di attività - afferma - la proprietà dei locali ha deciso di non rinnovare il contratto d’affitto. Ovviamente la decisione ci era stata comunicata già da tempo, nel rispetto dei termini contrattuali».
Una scelta giustificata dal fatto che la proprietà, ovvero la catena Esselunga, nei mesi scorsi aveva provveduto all’apertura di un altro bar all’interno degli stessi spazi commerciali.
«Ovviamente la decisione - continua Chiorboli - non mi ha fatto piacere ma si è trattata di una scelta tipicamente commerciale, alla scadenza del contratto di affitto, nove anni più nove, la proprietà ha deciso di non rinnovare. Negli ultimi tempi, anche a seguito dell’aumento della concorrenza oltre che della crisi economica generalizzata, il giro di affari non era più quello di una volta ma da parte nostra c’era la volontà di proseguire. Spiace perchè nel corso di questo lungo periodo avevamo fatto un bel percorso, spiace ancor più per i sette dipendenti, persone veramente stupende, che hanno perso il lavoro. Comunque, ribadisco, al di là dell’amarezza personale per il mancato rinnovo del contratto, che si tratta di una scelta legittima, questo è il mercato».
Da sempre operatore nel settore della ristorazione e del tempo libero,  Chiorboli è un personaggio molto conosciuto per essere stato in passato  gestore di bar, ristoranti, discoteche. Costretto a chiudere la parentesi del Baraonda c’è in vista qualche nuova avventura? «Al di là delle parole - è la risposta -  la situazione economica rimane difficile. Oggi prima di aprire un’attività commerciale in qualsiasi settore, non solo nella ristorazione, è necessario pensarci non solo una volta ma anche due, tre, dieci. Al momento non so dare una risposta in un senso o nell’altro. Rimango in attesa». 

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 07-01-2017
Biella: minori ubriachi danneggiano le auto in sosta 3 Tre ragazzini sono stati denunciati dalla Polizia per danneggiamento e minacce a pubblico ufficiale, dopo essere stati sorpresi ubriachi da una pattuglia...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia