Dal Biellese canestrelli e ratafià in omaggio a Donald Trump

L'iniziativa di fratelli d'Italia in collaborazione con Jeantet

Stampa Home
Articolo pubblicato il 16-11-2016 alle ore 15:29:57.
Davide Zappalà e Pier Giorgio Jeantet
Davide Zappalà e Pier Giorgio Jeantet

Prodotti biellesi in regalo a Donald Trump. Nella giornata di oggi la sezione biellese di Fratelli d'Italia, giovandosi della generosità di Pier Giorgio Jeantet, ha inviato una scatola di Canestrelli e di Ratafià in omaggio al neo presidente degli Stati Uniti d'America, Donald Trump.

Nella lettera di accompagnamento si spiega il motivo di tale gesto simbolico che è quello di invitarlo a rivedere le posizioni nei confronti della Russia di Putin.

"Gli otto anni di presidenza Obama - spiega Davide Zappalà - sono stati caratterizzati da una forte attivismo in politica estera, dove spesso gli interessi degli americani sono stati divergenti da quelli di noi europei e in particolar modo di noi italiani, le primavere arabe che hanno destabilizzato molti paesi a noi vicini che si affacciano sul bacino del Mediterraneo, la gestione ondivaga della guerra civile siriana, la collaborazione allo spodestamento di Gheddafi e, da ultimo ma forse primo per importanza economica, il riacutizzarsi di tensioni con la Russia che si speravano sopite con la fine della guerra fredda".

"L'Italia dello “Yes Sir” Matteo Renzi, in tandem con la debolissima Europa - continua Zappalà nel comunicato -, ha sempre fatto proprie le decisioni americane, partecipiamo all'embargo nei confronti della Russia di cui eravamo tra i principali esportatori sia nel campo del manifatturiero che dell'agroalimentare e ci prestiamo alle provocazioni come le esercitazioni militari nel Baltico".

"Avendo il Presidente Donald Trump, nel corso della campagna elettorale, più volte promesso che ha intenzione di rasserenare i rapporti col gigante euro asiatico e ridimensionare la Nato - conclude -, con la donazione di oggi abbiamo voluto dar fiducia alle sue parole, speriamo di non essere stati ingenui come coloro che nel 2009 conferirono ad Obama il premio Nobel per la Pace".

A margine dell'omaggio e dell'iniziativa politica, un piccolo "neo": la lettera è indirizzata al presidente Usa e inizia con un generico "dear Mr President", ma attualmente l'inquilino della Casa Bianca è ancora Obama, che resterà ufficialmente in carica fino a gennaio. C'è quindi la possibilità che il Ratafià e i Canestrelli vengano recapitati al presidente sbagliato.

"Effettivamente c'è stata segnalata la possibilità di un fraintendimento - ammette sorridendo Zappalà -, speriamo che Obama... capisca! D'altronde il testo della lettera e i riferimenti ai rapporti con la Russia non lasciano dubbi su chi sia il destinatario".

Davide Zappalà e Pier Giorgio Jeantet
La lettera inviata a Donald Trump

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

  • Una serata per single

    19-11-2017
    Sull'onda del successo della scorsa edizione, torna anche quest'anno la serata open “Single Senza Tempo”. Organizzata dal rinomato locale...
  • Una domenica con tantissime cose da fare

    19-11-2017
    Arte al Centro 2017 fino al 31 dicembre 2017 - Mostre - Orario: 18,30 Cittadellarte, Via Serralunga 27 Biella Una rassegna di mostre, incontri e seminari...
  • Un sabato con tantissime cose da fare

    18-11-2017
    Arte al Centro 2017 fino al 31 dicembre 2017 - Mostre - Orario: 18,30 Cittadellarte, Via Serralunga 27 Biella Una rassegna di mostre, incontri e seminari...

Salute e Green

Post Del 13-09-2017
Sorpreso in auto con droga, non aveva patente, assicurazione e revisione 3 Sorpreso alla guida di un'autovettura in possesso di un piccolo quantitativo di droga, a seguito degli accertamenti da parte degli agenti della Questura...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia