La battaglia di Roberto Simonetti diventa un caso nazionale

Crocifisso obbligatorio in scuole, stazioni e ospedali

Stampa Home
Articolo pubblicato il 09-09-2016 alle ore 10:07:38.
Crocifisso obbligatorio in scuole, stazioni e ospedali 3
Crocifisso obbligatorio in scuole, stazioni e ospedali 3

La battaglia di Roberto Simonetti per la reintroduzione del crocifisso nei locali pubblici assume visibilità nazionale grazie a un ampio servizio pubblicato dal settimanale L’Espresso. Com’è noto nelle settimane scorse l’esponente leghista, ex presidente della Provincia di Biella, ha presentato un progetto di legge per rendere obbligatoria l’affissione del simbolo sacro della cristianità. Non solo nelle aule scolastiche ma anche nelle carceri, negli uffici giudiziari, nei reparti delle aziende sanitarie e ospedaliere, nelle stazioni e nelle autostazioni, nei porti e negli aeroporti, nelle sedi diplomatiche e consolari.

Nell’elenco non sono esclusi nemmeno i seggi elettorali. A carico dei “trasgressori” sono previste anche sanzionI: in caso di rifiuto di esporre il Crocifisso si rischia una multa fino a mille euro. E per chiudere il cerchio, la proposta prevede anche che debba essere esposto « in luogo elevato e ben visibile». così come «per chiunque rimuova in odio ad esso l’emblema della Croce (…) dal pubblico ufficio nel quale sia esposto o lo vilipende, è punito con l’ammenda da 500 a 1.000 euro».

Ovviamente la proposta si inserisce nel quadro della battaglia leghista contro l’immigrazione “selvaggia e non controllata” a difesa dei simboli della storia nazionale. Ora lo scontro si sposterà in Parlamento in occasione dell’esame della proposta di legge che, difficilmente passerà, ma certamente troverà consensi anche al di fuori del gruppo leghista.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 07-01-2017
Biella: minori ubriachi danneggiano le auto in sosta 3 Tre ragazzini sono stati denunciati dalla Polizia per danneggiamento e minacce a pubblico ufficiale, dopo essere stati sorpresi ubriachi da una pattuglia...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia