Il Movimento aveva posto una serie di quesiti a entrambi gli sfidanti

Cavicchioli risponde alle domande dei 5 Stelle

Nei giorni scorsi il Movimento 5 Stelle aveva rivolto alcuni quesiti ai due apiranti sindaci di Biella in vista del ballottaggio, invitando i propri elettori a confrontare i programmi delle due coalizioni opposte e a scegliere in totale libertà.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 02-06-2014 alle ore 00:00:00.
cavicchioli-risponde-alle-domande-dei-5-stelle-560fc5c5e24943.jpg
Marco Cavicchioli (foto Marchisotti)

Nei giorni scorsi il Movimento 5 Stelle aveva rivolto alcuni quesiti ai due apiranti sindaci di Biella in vista del ballottaggio, invitando i propri elettori a confrontare i programmi delle due coalizioni opposte e a scegliere in totale libertà.

Marco Cavicchioli, in corsa per la coalizione di centrosinistra, non ha fatto attendere la propria risposta.

"Abbiamo formulato alcune domande - spiegano sul sito www.biella5stelle.it -, che affrontano temi a nostro giudizio fondamentali per la città. E come promesso diamo visibilità alle risposte ricevute sui canali di comunicazione del M5S BIELLA. E in Consiglio Comunale ci impegneremo affinché le promesse fatte non vengano dimenticate. Attendiamo ora una risposta anche da Dino Gentile".

Pubblichiamo di seguito quanto scritto da Cavicchioli ai 5 Stelle e le sue risposte alle domande da loro formulate.

Cari militanti e simpatizzanti del Movimento 5 Stelle,
se c'è una caratteristica che accomuna noi e voi è l’amore per Biella e lo sguardo attento alla vita politica e amministrativa della città. Dopo una settimana di gossip politico a sussurrare di accordi o apparentamenti, con le buste delle schede del primo turno che quasi non erano ancora state sigillate, abbiamo deciso di prendere una posizione netta: faremo patti solo con gli elettori, non con gli eletti o gli aspiranti tali. Coerentemente con quanto gia fatto, sono quindi a rispondere alle vostre recenti cinque domande con altrettanti impegni con i cittadini. Il resto del programma lo trovate qui: http://www.marcocavicchioli.org/programma.html
Certo che troverete molti punti di convergenza, vi chiedo solo la pazienza di leggerlo e decidere serenamente a chi vorrete fare un’opposizione costruttiva.
Dal mio punto di vista, auspico che possiate essere implacabili sentinelle della sua realizzazione.
Con stima,
Marco Cavicchioli

1. PARTECIPAZIONE E BILANCIO: Ti impegni a ridurre il debito, evitando di farlo con la svendita di immobili/patrimonio pubblico? Cosa ne pensi dell'attuazione di un Bilancio Partecipativo a Biella come avviene in altri Comuni italiani?
Ridurre il debito è un valore, farlo esclusivamente sulle spalle dei cittadini gravandoli di rincari di imposte e servizi di cui contestualmente cala la qualità e rinunciando alla manutenzione del bene pubblico se non nei sei mesi prima delle elezioni è profondamente iniquo. Le parole chiave devono essere sostenibilità ed equilibrio.
Sperimentare il bilancio partecipato è uno dei punti del nostro programma, oltre che parte di uno dei due punti che abbiamo sottoscritto della vostra iniziativa #firmatequi, insieme ad altri progetti che aiutino i cittadini ad avere voce in capitolo nel processo decisionale, come l’istituzione di organi consultivi e non elettivi nei quartieri e ascoltare, attraverso assemblee pubbliche, la voce dei biellesi in caso di decisioni particolarmente rilevanti per il loro futuro.

2. LAVORO E AMBIENTE: Quali azioni intendi attuare per potenziare il turismo, sostenere e promuovere le startup, la Green Economy (compresa la riconversione energetica e la coibentazione degli edifici) e la Strategia Rifiuti Zero a Biella?
Il nostro programma tocca tutti questi punti. In ordine sparso, abbiamo come obiettivo di legislatura arrivare all’80% di raccolta differenziata, riprendendo il buon lavoro che le giunte di centrosinistra avevano fatto fino al 2009 e raggiungendo gli obiettivi di legge, falliti dalla giunta-Gentile, in tempi brevi. Obiettivi che vogliamo raggiungere anche con una campagna di riduzione degli imballaggi di piccola e grande distribuzione e di stimolo al compostaggio domestico. Il nostro obiettivo zero sprechi prevede che sia il Comune a dare il buon esempio, sostituendo il parco vetture con mezzi a metano o elettrici, arrivando all’isolamento termico degli edifici pubblici e sostituendo con lampade a Led quelle dell’illuminazione pubblica.
Sul tema dell’imprenditoria giovanile, vogliamo proporre bandi periodici rivolti agli Under 35 perché possano presentare i loro progetti e ottenere i finanziamenti per le loro idee, vogliamo favorire il loro accesso alle postazioni di co-working collaborando con le strutture che già esistono. E poi, ogni tre mesi, vogliamo incontrarli per ascoltare problemi ed esigenze.
Quanto al turismo, contiamo di convincere la Regione a dare lo spazio e il rilievo che il Biellese merita, per attirare visitatori interessati soprattutto alle bellezze naturali, facendo sì anche, in concerto con l’Atl, che i biellesi e i turisti diventino i primi ambasciatori del proprio territorio, raccogliendo e diffondendo i contributi (fotografie, video, blog tour) che essi stessi producono con campagne di pubblicizzazione attraverso i social network.

3. SOCIALE: Ti impegni a rendere Biella una città Slot-Free riducendo drasticamente l'economia legata al gioco d'azzardo (243 milioni di euro ogni anno solo nella Prov. di Biella)? Ti impegni a evitare investimenti di risorse pubbliche in opere di dubbia utilità sociale come il rifacimento di Piazza Duomo e, piuttosto, a salvaguardare realtà come, ad es., la Mensa dei Poveri?
Abbiamo “fatto il tifo” e anche partecipato all’iniziativa #slotmob che ha in qualche modo premiato i bar che hanno deciso di rinunciare a slot machines e video poker. Un Comune non ha gli strumenti di legge per impedire all’origine che vengano installate ma identificare e mettere in pratica ogni strumento che il Comune ha a disposizione per favorire chi sceglie di farne a meno, per compensare in qualche modo il suo mancato reddito.
Quanto al secondo punto, basta leggere il nostro programma. Non c’è piazza Duomo (e nemmeno i suoi costosissimi vespasiani hi-tech), mentre uno dei punti cardinali, delle condizioni non negoziabili, è non lasciare indietro nessuno, smettere di sforbiciare sui servizi sociali, introdurre il criterio di progressività nelle imposte comunali perché chi ha meno paghi meno e non la stessa aliquota dei benestanti, occuparsi fin dal principio di chi è stato reso più debole dalla crisi. E fare questo vuol dire anche restare al fianco e sostenere le associazioni che si occupano dei più deboli, con attività preziose come la Mensa di via Novara.

4. SOCIETA' PARTECIPATE: Ti impegni a effettuare le nomine nelle società partecipate esclusivamente in base alle competenze dei candidati rifiutando il criterio della lottizzazione politica? (Ricordiamo a tal proposit l'impegno già proposto anzitempo a tutti i Candidati Sindaci: http://www.biella5stelle.it/content/firmatequi-antonella-buscaglia-lanci... )
È l'altro dei due punti che abbiamo sottoscritto senza indugio ai tempi della vostra iniziativa #firmatequi quindi non possiamo che confermare l’impegno. Ci sembra uno dei segni del cambiamento che vorremmo vedere applicato nella gestione della cosa pubblica.

5. TRASPARENZA: Ti impegni a rendere il Consiglio Comunale visibile via web in diretta streaming e a creare un archivio dei video registrati, indicizzandoli per argomenti trattati, così che possano essere consultati facilmente dai cittadini?
Nel nostro programma, alla voce trasparenza, crediamo di aver fatto addirittura un passo più avanti: vogliamo garantire la leggibilità e la tracciabilità delle voci di bilancio. I cittadini dovranno poter accedere in ogni momento ai documenti per conoscere da dove arrivano e come vengono spesi i denari pubblici. In più chiederemo ai nostri assessori di accompagnare gli atti amministrativi con una relazione semplice e comprensibile ai cittadini e di redigere, un sede di conto consuntivo, un bilancio sociale della loro attività, che spieghi l’impatto sulla città delle iniziative di loro competenza, un’iniziativa che la giunta Barazzotto aveva attuato e che quella Gentile ha lasciato cadere.

Tags: movimento 5 stelle, Antonella Buscaglia, marco cavicchioli, Biella in Comune, ballottaggio

Articoli dello Stesso Argomento

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia