Ieri gli assessori regionali alla Sanità e al Bilancio erano in visita a Biella

Cavallera e Pichetto: «Le risorse per il nuovo ospedale ci saranno»

Stampa Home
Articolo pubblicato il 04-09-2013 alle ore 15:46:51.
cavallera-e-pichetto-le-risorse-per-il-nuovo-ospedale-ci-saranno-560fa263b0f313.jpg
Cavallera e Pichetto: «Le risorse per il nuovo ospedale ci saranno»

L'assessore regionale alla Sanità, Ugo Cavallera, ha visitato ieri il "Degli Infermi" e il nuovo ospedale in fase di completamento.

Insieme a lui è arrivato anche l'assessore piemontese al Bilancio, il biellese Gilberto Pichetto Fratin, ed entrambi - nel corso dell'incontro con la direzione generale dell'Asl Bi - hanno confermato la destinazione delle risorse necessarie per ultimare e avviare la struttura.

All’appuntamento istituzionale erano presenti anche i consiglieri regionali Lorenzo Leardi e Wilmer Ronzani; il direttore dell’Ospedale degli Infermi, Angelo Penna; il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio, Luigi Squillario; il sindaco di Biella, Donato Gentile.

In prima battuta, i partecipanti hanno visitato alcuni reparti dell’Ospedale degli Infermi, quali Pediatria, Ostetricia e Ginecologia, Pronto Soccorso, Ortopedia e Traumatologia, Week Surgery, Day Hospital Oncologico, Oncologia, verificando, nonostante la vetustà della struttura, un buon livello di manutenzione e di funzionalità. Successivamente, si è proceduto alla visita del nuovo ospedale, dove sono stati perlustrati i locali destinati al Pronto Soccorso, Rianimazione, Cardiologia, Blocco Operatorio, mensa, cucina, uffici amministrativi e stanze di degenza.

Gli assessori regionali, resisi conto dell’ormai imminente completamento strutturale del nuovo ospedale, hanno assicurato la loro disponibilità a supportare finanziariamente le operazioni necessarie al completamento e all’avvio della struttura, nelle modalità e nei tempi che verranno concordati con la Regione Piemonte e che garantiranno, comunque, compatibilmente con la fase di collaudo, il trasferimento graduale nel nuovo ospedale tra la fine dell’anno in corso e i primi mesi del 2014.

«Il nuovo ospedale di Biella - ha dichiarato Cavallera - costituirà un punto importante della rete ospedaliera piemontese. E’ una costruzione razionale e funzionale, organizzata per intensità di cura e dotata di spazi confortevoli ed accoglienti sia per i servizi ambulatoriali sia per le degenze».

Il Direttore Generale dell’ASL Bi, Gianfranco Zulian, che nel corso della visita era accompagnato dal Direttore Amministrativo Eugenio Zamperone e dal Direttore Sanitario, Franco Piunti, si dichiara soddisfatto dell’esito dell’incontro, che si è svolto in un clima di confronto costruttivo e che ha rivelato un’unità di intenti: «Gli assessori regionali hanno espresso pareri lusinghieri sia sulle caratteristiche della nuova struttura ospedaliera, sia sulle soluzioni logistiche che stiamo approntando - commenta Zulian -. In particolare, hanno apprezzato l’idea di trasferire all’interno del nuovo nosocomio alcuni servizi sanitari presenti sul territorio, soluzione che garantirebbe una maggiore razionalizzazione delle risorse. Ha destato interesse anche l’intenzione di rafforzare l’integrazione sanitaria con altre realtà, per esempio nell’ambito della collaborazione tra l’Ortopedia e Traumatologia dell’ASL BI e la Neurochirurgia dell’Ospedale “Maggiore della Carità” di Novara, in particolare per gli interventi sulla colonna vertebrale».

Gli assessore regionali hanno, infine, incontrato i rappresentanti del Fondo “Edo ed Elvo Tempia” e della Lilt di Biella, in un’ottica di ottimizzazione ed integrazione dei servizi della Sanità biellese, apprezzando, in particolare, la loro dedizione nei confronti dell’Asl Bi e, più in generale, nei confronti di tutta la sanità pubblica piemontese.

Tags: Redazione

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia