Case vacanze, le regole per evitare le truffe

I consigli utili di Polizia e Subito.it

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29-06-2016 alle ore 09:47:23.
Case vacanze, le regole per evitare le truffe 2
Case vacanze, le regole per evitare le truffe 2

Sicurezza in rete, tutela dei dati personali, protezione da frodi e rischi negli acquisti: temi “caldi” e particolarmente sentiti da chi utilizza Internet per organizzare le prossime vacanze estive nelle desiderate mete turistiche.

Al fine di prevenire i possibili raggiri messi in atto da singoli individui o da organizzazioni criminali nei confronti di quegli utenti della Rete alla ricerca di offerte a bassissimo costo, la Polizia Postale e delle Comunicazioni assieme a Subito, azienda n. 1 in Italia nella compravendita online, ha messo a disposizione una pratica guida che sarà disponibile sul sito Polizia di Stato, su Subito e reperibile anche su Commissariato di P.S. online e nelle relative pagine facebook e twitter.

L’obiettivo è quello di offrire alcuni utili consigli su come muoversi per scongiurare “case fantasma” ai navigatori che decidono di trovare online l’occasione per andare in vacanza e godere del meritato riposo.

Da evitare in questi casi l’acquisto d’impulso legato a offerte speciali, tipica proposta commerciale di molti attori dell’e-commerce che offrono, ad esempio, prodotti in stock limitati o con prezzi scontati per un tempo definito.

In ragione del significativo numero di denunce presentate da utenti della rete rimasti vittime di truffa in occasione dell’affitto di appartamenti per vacanze -dichiara Roberto Di Legami, Direttore del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni - la Specialità ha sposato con entusiasmo questa campagna di sensibilizzazione, per evitare che gli utenti in procinto di fruire di un periodo di ferie, subiscano l’amara esperienza di trovarsi difronte ad un alloggio inesistente o non conforme a quanto si era pattuito”. “Poche e semplici regole - continua Di Legami - che però possono evitare brutte sorprese o, ancor peggio, perdite di denaro, quando non anche il furto dei propri dati personali”.

“Ogni giorno oltre 120.000 nuovi annunci vengono pubblicati sulla piattaforma di Subito sotto la responsabilità dell’utente. Ognuno di questi passa però attraverso un sistema di revisione automatico e manuale per verificare che le regole e i principi su cui Subito si basa vengano rispettati” afferma Melany Libraro, General Manager di Subito.

“Garantire la sicurezza e un’esperienza positiva degli oltre 8 milioni di italiani che ogni mese visitano Subito è per noi un obiettivo quotidiano: questo progetto in collaborazione con la Polizia Postale e delle Comunicazioni è un primo passo verso altre possibili azioni congiunte volte a ridurre il cyber-crimine in Rete e ad educare gli internauti a comprare e vendere in sicurezza”.

 

Ecco i consigli per una casa vacanze sicura:

 

  • se cercate una casa vacanze, analizzate 3 componenti fondamentali di un annuncio (prezzo, foto e descrizione):
  • prezzo: paragonatelo ad altri annunci se vi sembra troppo conveniente, potrebbe essere un annuncio fasullo;
  • foto: se vi appaiono troppo belle per essere vere, cercate l’immagine su Google Immagini (trascinate o copiate e incollate l’immagine) e capirete se sono vere o sono state copiate/incollate da altri siti;
  • descrizione: se è troppo breve e fornisce poche informazioni, non esitate a chiederne altre all’inserzionista;

 

  • chiedete informazioni all’inserzionista: un numero di telefono (possibilmente fisso), altre foto, l’esatta ubicazione della casa;

 

  • cercate la casa su Google Maps o altra mappa: potrete vedere se esiste realmente;

 

  • se vi chiedono di pagare una caparra, non versate la somma richiesta se non avete ancora la certezza che l’annuncio sia sicuro e diffidate di chi vi chiede una somma troppo alta (superiore al 20% del totale);

 

  • se possibile, incontrate l’inserzionista per una visita della casa e per consegnare l’importo dovuto di persona;

 

  • telefonate all’Ufficio Turistico del luogo per informazioni sugli immobili in affitto in quella zona (prezzi, stagionalità, );

 

  • non inviate documenti personali;

 

  • non effettuate pagamenti su carte ricaricabili o con servizi di trasferimento di denaro. Suggeriamo sempre metodi tracciabili: IBAN su conto italiano (inizia per IT…), PayPal e Hype di Banca Sella;

 

  • infine, anche se può sembrare banale, ricordate sempre che il primo passo per acquistare in sicurezza è avere sempre un buon antivirus aggiornato all’ultima versione sul proprio dispositivo informatico. Gli ultimi sistemi antivirus (gratuiti o a pagamento) danno protezione anche nella scelta degli acquisti online. Per una maggiore sicurezza online, inoltre, è necessario aggiornare all’ultima versione disponibile il browser utilizzato per navigare, perché ogni giorno nuove minacce possono renderlo vulnerabile.

In caso di acquisto di beni da grandi negozi online, è bene ricordare che è consigliabile utilizzare le app ufficiali dei relativi negozi per completare l’acquisto. Questo semplice accorgimento permette di evitare i rischi di “passare” o “essere indirizzati” su siti truffaldini o siti clone che potrebbero catturare i dati finanziari e personali inseriti per completare l’acquisto (phishing). Inoltre, è importante scegliere sempre una spedizione tracciabile ed assicurata, oltre che controllare i dettagli della transazione e le modalità di consegna. Il costo potrebbe essere di poco superiore, ma permette di sapere in modo certo e tempestivo dove si trova l’oggetto acquistato fino alla sua consegna.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia