Una storia incredibile

Cade dalla bici, si rompe il bacino e viene multata

Stampa Home
Articolo pubblicato il 21-09-2016 alle ore 07:50:00.
Cade dalla bici, si rompe il bacino e viene multata 4
Cade dalla bici, si rompe il bacino e viene multata 4

E’ finita su una buca con la bicicletta, è caduta, si è rotta il bacino e un pollice e adesso deve... pagare la multa.
Sembra incredibile, ma non lo è. A raccontarci questa storia è Roberta Carnevali, la figlia della sfortunata protagonista dell’incidente, Giovanna Benedetti, 68enne residente a Biella.
«E’ successo il 23 agosto - ricorda - verso le 17. Mia madre, proveniente da via Bertodano, ha affrontato la rotonda per imboccare via Lamarmora. Alla fine dell’incrocio, si è accorta dell’arrivo di un’auto, ha avuto la sensazione di essere un po’ “stretta” dal veicolo, così è andata verso destra, oltrepassando la striscia continua della strada, contando di fermarsi pochi metri dopo perché era diretta allo Chalet per comprare un gelato. Peccato che abbia preso in pieno un punto della strada, vicino a un tombino, in cui mancavano i cubetti di porfido e sia caduta a terra».
La donna spiega poi il motivo della contravvenzione.
«Giovedì sono andata a casa di mia madre per controllare la buca delle lettere - continua - e ho trovato una raccomandata. Sono andata in posta e ho scoperto che le era stata fatta una multa da 28,70 euro. La ragione? Ha oltrepassato la striscia continua che delimita la carreggiata. Effettivamente dopo l’incidente erano intervenuti gli agenti della polizia municipale, chiamati da mio cognato».
La donna non ha intenzione di presentare ricorso: «L’infrazione mia madre l’ha commessa - sottolinea - quindi pagheremo. Però, vista la situazione, dopo essere stati in posta abbiamo deciso di sporgere denuncia. Perché se è vero che mia madre non deve oltrepassare la striscia continua, è anche vero che il Comune non deve lasciare buche sulla strada. Buca, peraltro, velocemente chiusa subito dopo l’incidente di mia madre».
Inizialmente la donna non aveva considerato l’ipotesi di chiedere i danni, ma ricevere la contravvenzione le ha fatto cambiare idea. Anche perché l’incidente è costato parecchio caro, in termini di salute, alla pensionata: «Soccorsa dal 118 - spiega ancora la figlia -, è stata portata all’ospedale, dove le sono state diagnosticate la frattura del bacino e quella del pollice della mano sinistra, oltre a un taglio e una contusione sulla tempia. Le hanno detto di rimanere a letto per un mese. Inizia a muoversi adesso. Tutto per colpa di quella maledetta buca. La multa ci è sembrata davvero una beffa».

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia