Brividi e gioia al Forum: l'Angelico batte Siena

Dopo aver dominato per mezz'ora, i rossoblù hanno rischiato di sciupare tutto

Stampa Home
Articolo pubblicato il 04-01-2016 alle ore 16:17:52.
Mike Hall
Mike Hall

Angelico Biella: 91 (48)

Mens Sana Siena: 85 (35)

Parziali: 22-16, 48-35, 73-59

Angelico Biella: Hall 6, Ferguson 32, Banti 4, La Torre 3, Infante 11, Grande ne, Venuto 4, Pollone ne, De Vico 25, Rattalino ne, Pierich 6. Coach Carrea.

Mens Sana Siena: Cacace ne, Diliegro 10, Borsato 8, Ranuzzi 12, Marini ne, Bucarelli, Udom 12, Roberts 19, Bryant 12, Cucci 12. Coach Ramagli.

Arbitri: Materdomini, Radaelli, Ferretti.

 

Ultima partita del girone di andata, prima del 2016 al Forum e l'Angelico torna alla vittoria davanti a oltre 3mila spettatori. Ko la Mens Sana Siena di Alessandro Ramagli. Una partita per certi versi incredibile, condotta con autorità da Biella per quasi 30 minuti, nei quali i ragazzi di coach Carrea hanno raggiunto un vantaggio anche di 22 punti. Poi il black-out, fra il terzo e il quarto tempo, con una rimonta, apparentemente impossibile, dei biancoverdi, capaci di ribaltare il risultato sino al +4. Negli 4 quattro minuti l'Angelico ha quindi dovuto ripartire da zero, riuscendo in una autentica impresa grazie alla leadership di Hall, Ferguson e Infante, che regalano all'Angelico due punti preziosissimi in classifica e un po' di serenità in vista degli impegni del prossimo futuro.

La cronaca del match

Venuto, Ferguson, De Vico, Hall e Infante per l'Angelico, Borsato, Roberts, Ranuzzi, Cucci e Diliegro i cinque di Ramagli. Subito 0-5 per Siena, poi i rossoblù stringono in difesa e rispondono con un parziale di 9-0 (8 punti di De Vico con due triple consecutive). Due perse in attacco per Biella consentono agli ospiti di rientrare, ma i padroni di casa riescono a prendere un piccolo margine e lo conservano fino alla sirena (22-16 al 10').Coach Carrea conferma sul parquet La Torre, Venuto e Pierich, inserendo Diego Banti. Il play ospite Bryant accorcia con un libero e due punti, ma Ferguson annulla l'exploit con un 3+1, poi il libero di Diliegro e 4 punti di Banti che mandano in doppia cifra il vantaggio rossoblù (30-20). Diliegro e Ranuzzi (tripla) dimezzano il gap, ma Ferguson e De Vico rispondono con due triple e nella seconda parte della frazione l'Angelico riesce a mantenere il distacco incrementandolo anzi sino al 46-30 (tripla di La Torre), prima che la conclusione da lontano di Roberts fissi il punteggio sul 48-35 con il quale si va all'intervallo lungo (De Vico 19 punti, Ferguson 14).

Terzo quarto. Un parziale di 4-4 lascia le cose come stanno, poi De Vico piazza una tripla da 8 metri e Ferguson risponde a Udom: 57-41. Bryant va in lunetta per tre tiri liberi ma ne realizza solo due, Ferguson converte dalla lunetta il libero per un fallo tecnico a Diliegro e poi realizza ancora, dal campo e dalla lunetta, seguito da un'altra tripla di De Vico per il massimo vantaggio rossoblu sul 65-43. E' un passivo troppo pesante per Siena, che infatti grazie al play Bryant, a una tripla di Udom e ad un 2+1 di Borsato risale sino al 71-59, parziale interrotto a fil di sirena dal canestro di Ferguson (27 punti) che chiude il tempo sul 73-59.

Ultimo quarto. Dopo un 1 su 2 dalla lunetta Pierich deve uscire per il suo quarto fallo, la difesa rossoblù blocca la rimonta ospite per un paio di minuti ma poi cede a Ranuzzi e alla tripla di Roberts: 74-64. Mancano ancora più di sette minuti e non aiutano l'Angelico un paio di palle perse di troppo, punite da un canestro in sospensione di Borsato. Con il vantaggio sceso in singola cifra Carrea chiama time out ma seguono altre due perse in attacco, un canestro di Cucci e una tripla di Borsato. Biella è in totale confusione e consegna due palloni a Roberts, che ne approfitta segnando 4 punti e riportando avanti Siena 74-75 a 4'51” dalla fine. Altro time out rossoblù e altra persa, punita stavolta dalla tripla di Ranuzzi dall'angolo, dopo di che tocca a Pierich sbloccare un parziale di 19-1 con due liberi su tre e a capitan Infante ritrovare la parità con altri due liberi. Quinto fallo di Pierich per due liberi di Roberts (78-80) poi Ferguson trova finalmente il primo canestro dal campo nell'ultima frazione, prima che Infante converta un rimbalzo offensivo di Hall. Ancora Hall recupera in difesa e segna con un piede sull'arco permettendo all'Angelico di tornare sul +4 a 1'17” dalla sirena. Squadre in bonus, time out di Ramagli, errore al tiro e altro rimbalzo di Hall per la tripla di Ferguson, subito replicata da Roberts, poi i liberi di Venuto, Cucci e Hall che consegnano una vittoria preziosissima a Biella: 91-85.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia