Parte con una sconfitta l'avvenutra europea dei rossoblù

Bonprix Biella ko in Finlandia

Parte con una sconfitta in Finlandia il cammino in EuroChallenge della Bonprix Biella. I rossoblù hanno infatti perso 108-95 contro il Ktp-Basket la prima sfida del girone G. Una partita che si era messa bene in avvio per Voskuil e compagni.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 04-11-2014 alle ore 00:00:00.
bonprix-biella-ko-in-finlandia-560fda5e3fe433.jpg
Alan Voskuil

Parte con una sconfitta in Finlandia il cammino in EuroChallenge della Bonprix Biella.

I rossoblù hanno infatti perso 108-95 contro il Ktp-Basket la prima sfida del girone G. Una partita che si era messa bene in avvio per Voskuil e compagni, con Lombardi in panchina solo per onor di firma e ancora alle prese con il problema al braccio destro. Poi 68 punti subiti nei due quarti centrali hanno scavato un solco impossibile da colmare.

La seconda avventura europea di Pallacanestro Biella ha preso il via nel tardo pomeriggio di oggi dalla Steveco Areena di Kotka. Coach Corbani decide di iniziare con Laquintana play, capitan Voskuil guardia, De Vico ala piccola, Raymond ala forte e Infante centro, i padroni di casa rispondono con Jefferson, Heinonen, Simms, Ulmer e Johnson.

Il primo canestro lo segna proprio la squadra finlandese con Simms con un lay-up dopo la tripla sbagliata di De Vico. Biella si fa comunque trovare pronta e risponde con Laquintana, suoi i primi due punti rossoblù nell’EuroChallenge 2014/2015, seguito dal canestro di Infante, tra i più attivi soprattutto in versione assist-man. L’intensità difensiva è quella giusta e mette subito pressione all’attacco dei baltici, che perdono due palloni in pochi minuti con Jefferson, così Raymond scalda subito la mano e segna la bomba del 9-4 per il primo tentativo di allungo ospite, seguita da un gioco da tre punti dello stesso lungo Usa per il 12-6. Il Ktp riesce a ricucire lo strappo nella seconda parte del quarto con Lehtoranta ed Heinonen, ma il finale parla ancora biellese con quattro punti in fila di Voskuil (21-16 al 10’).

E’ Ulmer ad aprire il secondo quarto, con la risposta dalla lunga affidata a Raymond, ormai prossimo alla doppia cifra (24-18 e 9 punti per il numero 15). Voskuil realizza la sua prima tripla dopo poco più di 12 minuti e la Bonprix resta avanti (27-23), imitato poco dopo da Marzaioli. I finlandesi non permettono però a Biella di scappare e con tre punti di Jefferson firmano la parità a quota 30, costringendo al time-out Corbani. E’ poi ancora Ulmer a regalare il primo vantaggio ai padroni di casa, dopo un rimbalzo offensivo. E’ 7-0 di parziale per il Ktp, interrotto dal tiro dalla media di Voskuil: di nuovo pari sul 32-32. Si procede per qualche minuto sul filo dell’equilibrio, con canestri e “controcanestri” da una parte e dall’altra. Sono il neoentrato Vanttaja e Johnson a regalare il +6 alla squadra locale (45-39), che prova a scappare prima dell’intervallo. Il divario si allarga così come il nuovo parziale (9-0 per il 47-39 al 18’), ci deve pensare Raymond con due liberi ad arrestare l’emorragia, ma il Ktp non si ferma e colpisce due volte da tre con Lehtoranta per il +10 (53-43). Laquintana riduce il divario a 8” dalla sirena di metà gara segnando la tripla che vale il -7 (53-46 al 20’). Troppi i canestri concessi dai rossoblù in un secondo periodo nel quale Biella ha incassato la bellezza di 37 punti.

La Bonprix parte nel secondo tempo con il medesimo starting-five di inizio gara. Voskuil torna a colpire da tre (ma tre sono anche i suoi falli), però sono sempre i padroni di casa a tenere il pallino del gioco, in totale controllo, e a raggiungere il +11 (62-51) dopo una schiacciata in contropiede di Simms. E Corbani è di nuovo costretto al time-out. Time-out che non produce gli effetti sperati, anzi è ancora il Ktp ad allungare, con il solito Lehtoranta, con Heinonen e con Ulmer, che segnano il 69-53, poi diventato 73-56 a metà frazione, un divario che sembra farsi insormontabile per gli ospiti. I biancoverdi allargano progressivamente la forbice, ormai prossima al +20 (82-63 al 29’) e superano il cosiddetto “ventello” grazie a un tap-in a 2” dalla sirena di Ulmer (un giocatore a tratti immarcabile) per l’84-63. Proprio in chiusura un fallo di Johnson permette a Raymond di andare in lunetta e fissare il parziale sul 84-64 con il quale inizia l’ultimo periodo.

Ancora un 10-0 per la squadra di casa ad aprire il quarto conclusivo e il +30 si materializza sul tabellone di una Steveco Areena ormai in festa. I minuti finali diventano così buoni solamente per le statistiche (sei i finlandesi in doppia cifra) e - chi lo può mai dire - per una eventuale differenza canestri. Biella riesce a riportarsi sotto i 20 punti di svantaggio (104-89 al 38’). Forse in pochi se lo sarebbero aspettato, ma si lotta sino alla fine (time-out Biella a -6” sul +13 avversario). Ma l’ultima tripla di Infante non trova la retina. Finisce 108-95 per il Ktp.

Tra una settimana - mercoledì prossimo - la possiblità di rifarsi, quando al Forum arriveranno i belgi degli Antwerp Giants, che nella serata di oggi saranno ospiti dei francesi del Le Mans.

Andrea Rossetti

Tags: Pallacanestro Biella, bonprix, biella, basket, biella battuta in finlandia, eurochallenge

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia