Un’indagine per verificare il grado di soddisfazione

Biverbanca dialoga con i clienti

Una banca ancor più vicina al cittadino, più accogliente a livello strutturale, di orari, ma soprattutto di privacy, «perchè è rendendo soddisfatti i nostri clienti che essi diventeranno portatori di clienti nuovi».

Stampa Home
Articolo pubblicato il 25-09-2014 alle ore 00:00:00.
biverbanca-dialoga-con-i-clienti-560fd20264bb03.jpg
I vertici di Biver con alcuni dei ragazzi che si sono occupati delle interviste

Una banca ancor più vicina al cittadino, più accogliente a livello strutturale, di orari, ma soprattutto di privacy, «perchè è rendendo soddisfatti i nostri clienti che essi diventeranno portatori  di clienti nuovi».

Sono tantissimi i progetti e gli spunti che Biverbanca - Gruppo Cassa di Risparmio di Asti sta mettendo a punto dopo “Scaccia il granchio”, l’indagine telefonica sulla soddisfazione della clientela effettuata negli scorsi mesi e volta a verificare il grado di soddisfazione della clientela verso la banca e i suoi prodotti e servizi. Lo studio è stato realizzato con la consulenza dei docenti dell’università degli studi di Torino  Luigi Bollani, docente di economia aziendale e  statistica, Anna Claudia Pellicelli, docente di Marketing e del  Roberto de Battistini, docente di Statistica, con la collaborazione degli studenti della Facoltà di Economia che hanno condotto a tutti gli effetti  l’indagine telefonica.   

Le interviste si sono sviluppate su un campione di 944 clienti privati di età compresa tra i 18 e gli 80 anni, attraverso un questionario telefonico. I risultati, presentati lunedì in conferenza stampa hanno evidenziato un alto livello di soddisfazione da parte della clientela: l’80% degli intervistati si è dichiarato soddisfatto o molto soddisfatto del rapporto con la propria filiale Biverbanca.

Il vero punto di forza che emerge dall’indagine può essere individuato nel personale della Banca e nella particolare relazione instaurata con la clientela, improntata a fiducia, cordialità e competenza. «Siamo orgogliosi  - ha detto Valter Faussone, Direttore Commerciale di Biverbanca - del giudizio dato sulla qualità del lavoro dei colleghi. E’ molto apprezzabile, e ci sprona a fare sempre di più e sempre meglio». Lo studio è anche servito ad ottenere una visione più generale e capire così quali aspetti migliorare. «Indubbiamente vogliamo offrire di più in termini di accoglienza - ha detto Faussone - siamo partiti già quest’anno con interventi su alcune filiali tra cui l’inserimento dell’orario unico, e proseguiremo l’anno prossimo per rendere ogni agenzia sempre migliore».

«L’innovazione - ha proseguito invece Enrico Borgo, direttore mercato della cassa di Risparmio di Asti - sarà al centro degli obbiettivi per i prossimi anni».

In ultimo, l’indagine è stata un’occasione anche per i giovani: gli studenti provenienti dalla Scuola di Management ed Economia e dal master in Retail Marketing & Store Management entrambi dell’Università di Torino che hanno effettuato le varie interviste hanno ricevuto una borsa di studio di 500 euro appositamente istituita per il progetto. I premiati per la customer satisfaction 2014 sono stati: Angonova Davide, Barka Celine Nadege  Engene, Bassi Roberto,  Bianco Serena, Bottigella Michela, Campigli Alessandro, Campigli Maria Elena, Damiani Linda, De Felice Elvira, Di Toma Edoardo,  Dionisio Noemi, Furno Pietro, Gherra Francesco Francesa, Gaito Sara, Granieri Roberto, Kamunga Julie Ntumba, La Torre Giuseppe, Manicone Ennio, Napolitano Valeria, Occhionero Katia, Peruccio Valerio, Roberto Maria Stefania, Sangiorgio Piera,  Vetrugno Francesca.

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia