Biellese, adesso è vietato sbagliare

Bianconeri ospiti oggi pomeriggio del fanalino di coda Volpiano

Stampa Home
Articolo pubblicato il 17-01-2016 alle ore 11:30:54.
Biellese, adesso è vietato sbagliare 3
Capitan Giordano e compagni non possono mancare l'appuntamento con i tre punti

Questa non la si può proprio sbagliare. La Junior Biellese Libertas non può assolutamente fallire l'appuntamento con la seconda partita ufficiale del “suo” 2016.

I bianconeri oggi scenderanno in campo allo stadio “Antonio Gioia” di Volpiano (fischio d’inizio alle 14.30), dove saranno attesi dal fanalino di coda del girone A, vale a dire la compagine biancoblù padrona di casa. Una rivale che non dovrebbe per nulla impensierire capitan Diego Giordano e compagni, peraltro arrabbiati dopo il ko interno di una settimana fa contro l'Alpignano e i tanti, troppi errori ai loro danni commessi dall'inadeguata terna arbitrale guidata da Mattia Lapertosa della sezione di Torino.

Il Volpiano ultimo della classe si trova ormai con ben più di un piede in Promozione e potenzialmente non ha più nulla da dire nel campionato in corso. Impietosi sono i numeri della formazione torinese, che fino ad ora ha collezionato appena due vittorie in stagione, una in casa e una in trasferta, a fronte di qualcosa come 17 sconfitte. Le reti realizzate sono solamente dieci, mentre quelle subite addirittura 53, inutile dire come si tratti della peggior squadra del girone in entrambe le voci statistiche. La rosa a disposizione del tecnico Luca Conta - nella quale spunta anche il nome dell'ex difensore della Biellese Merlin Boyomo (all’ombra del Mucrone per qualche mese un paio di stagioni or sono) - appare inadeguata per la categoria e, come detto, il -9 che la separa dalla penultima della graduatoria, l'Ivrea Banchette, e il -10 dalla terzultima, l'Omegna, rappresenta quasi una sentenza di condanna alla retrocessione.

Detto ciò, la Biellese non deve correre il rischio di sottovalutare l'impegno e di presentarsi sul terreno di gioco con la certezza di avere i tre punti già in tasca. I lanieri dovranno assolutamente evitare gli errori che sono costati il ko sette giorni fa, soprattutto nelle fasi di ripartenza dei rivali, con la difesa laniera che in ben due occasioni è stata infilata in contropiede dall'Alpignano, pagando a carissimo prezzo la seconda palla gol lasciata appunto agli avversari.

Intanto per la trasferta di Volpiano mister Andrea Roano potrebbe avere di nuovo a disposizione Vanoli, costretto al forfait nella prima gara dell'anno a causa di una botta a un ginocchio subita in allenamento. In attesa di novità sul fronte del mercato, anche Marazzato potrebbe essere ancora della partita, anche se non potrà essere al top della condizioni alla luce dei continui problemi fisici che ben presto lo costringeranno a prendersi uno stop per curarsi adeguatamente.

Ma ciò che più conta, almeno in questo momento, sono i tre punti. Quelli che non dovranno mancare oggi al triplice fischio finale del direttore di gara, quelli che dovranno permettere alla Biellese di proseguire la propria rincorsa alla “fatidica quota 40”, indicata come la quota salvezza e soprattutto a una seconda parte di campionato nella quale, una volta raggiunto il traguardo principale, potersi levare qualche bella soddisfazione. Ora bisogna battere il Volpiano...

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia