Stamattina in Duomo il funerale del general manager di Pallacanestro Biella

Biella ha detto addio a Gabriele Fioretti

Tantissima gente stamattina in Duomo per l’ultimo saluto a Gabriele Fioretti. Dirigenti del mondo della palla a spicchi, addetti ai lavori, amici, l’intera Pallacanestro Biella hanno voluto stringersi attorno alla sua famiglia in un simbolico, ideale abbr

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01-12-2014 alle ore 00:00:00.
biella-ha-detto-addio-a-gabriele-fioretti-560fdbde7b80b3.jpg
Il funerale è stato celebrato in Duomo stamattina

Tantissima gente stamattina in Duomo per l’ultimo saluto a Gabriele Fioretti. Dirigenti del mondo della palla a spicchi, addetti ai lavori, amici, l’intera Pallacanestro Biella hanno voluto stringersi attorno alla sua famiglia in un simbolico, ideale abbraccio.

Fioretti se ne è andato nella notte tra venerdì e sabato, in una stanza del centro oncologico del nuovo ospedale, dove era ricoverato ormai da qualche giorno. Da tempo però, almeno nove mesi, era gravemente malato. Ma ciò non gli ha impedito di svolgere con professionalità e grande maestria il proprio lavoro.

Gabriele Fioretti, casalese doc classe 1975 - avrebbe compiuto 40 anni il 18 febbraio prossimo - è sempre stato legato al mondo della palla a spicchi. Ancora durante il suo percorso di studio, prima all’Itis “Sobrero” di Casale Monferrato e poi all’Università del Piemonte Orientale “Amedeo Avogadro” di Vercelli, la sua attenzione non si è mai distolta dal canestro.

Ha giocato a basket nella squadra della sua città e poi ha intrapreso la carriera dirigenziale, divenendo nel 2002 addetto stampa e team manager. Nel 2007 è arrivato a Biella, sempre come responsabile della comunicazione e team manager. Nell’estate 2013 il grande salto dietro alla scrivania: con Marco Atripaldi che prende la strada di Caserta, tocca proprio a Fioretti assumere l’incarico di general manager, allestendo di comune accordo con coach Fabio Corbani il roster che ha stupito tutti in Lega Gold, che ha conquistato la Coppa Italia e che ha riportato Pallacanestro Biella in Europa. Si è poi ripetuto nell’estate appena passata, confermando il tecnico e buona parte del roster che aveva rifatto innamorare la gente biellese della palla a spicchi e azzardando nuove scommesse, ad oggi azzeccatissime.

Sposato dallo scorso marzo con Paola Pezzia, dirigente di Mondoffice e sua compagna ormai da tanto tempo, da poco meno di due anni è anche papà di un bambino Giovanni. Nel 2011 è uscito il suo primo romanzo, intitolato “La parte rimanente”.

Tags: gabriele fioretti, funerale, lutto, pallacanestro biella, biella

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia