Esordio positivo per Alberto Caligaris

Bergo e Brusati secondi al "Canavese"

Solo un incontenibile Augustino Pettenuzzo in coppia con Elio Tirone su Ford Focus 2000 WRC, ha separato dalla vittoria assoluta nella nona edizione del “Rally Ronde del Canavese”, un arrembante Omar Bergo.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 01-04-2014 alle ore 00:00:00.
bergo-e-brusati-secondi-al-canavese-560faa04110863.jpg
La Mini di Bergo e Brusati

Solo un incontenibile Augustino Pettenuzzo in coppia con Elio Tirone su Ford Focus 2000 WRC, ha separato dalla vittoria assoluta nella nona edizione del “Rally Ronde del Canavese”, un arrembante Omar Bergo. Bergo e Alberto Brusati, a bordo della Mini Countryman 1600 WRC, hanno chiuso al secondo posto assoluto dopo una bella gara in rimonta.

Il forte equipaggio della Biella Motor Team, si è reso protagonista di uno sfortunato fuori programma da brivido nel corso del primo passaggio cronometrato, incappando in un testa coda, che terminatosi su di un terrapieno, ha causato il danneggiamento della parte posteriore sinistra della vettura. Il danno, per fortuna non grave, è stato prontamente riparato dai meccanici della Twister Corse, permettendo a Bergo e Brusati di riprendere regolarmente il via delle successive tre speciali, senza alcun tipo di problema. Omar Bergo ha poi fatto segnare il miglior tempo sul terzo passaggio e avendo la possibilità di scartare il peggior risultato sui quattro a disposizione, ha capitalizzato al meglio una seconda parte di gara molto avvincente, conclusa con un meritato secondo posto assoluto.

“Sono contento di aver portato a casa un buon risultato, purtroppo ho pagato la differenza di potenza fra la mia Mini e la Focus di Pettenuzzo, nel tratto in salita e su quello veloce della prova, il gap da Augustino era davvero incolmabile, nonostante non abbia molte occasioni di salire su questa WRC, e i pochi chilometri percorsi nelle precedenti gare, sono felice di aver chiuso davanti alle altre World Rally Cars di pari cilindrata, ora mi concentrerò sul prossimo rally Lana storico”. Questo il commento finale di Bergo, che ha preceduto i cuneesi Alessandro Gino e Marco Ravera, terzi e anche loro al via con una Mini Countryman WRC. Ha chiuso in 36esima posizione assoluta, 11esimo di gruppo e quinto di classe N3, l’altro equipaggio targato Biella Motor Team, quello su Renault Clio RS di Giovanni Pinzano e Matteo Zanetti, artefici di una bella gara, molto spettacolare e seguita da tanti amici.

In casa Biella Corse, invece, esordio positivo per il vicepresidente Alberto Caligaris, che dopo anni di gare con le storiche ha per la prima volta preso parte a un rally per vetture “moderne”. Con l’esperta navigatrice Erica Gallo ha infatti corso con una Peugeot 106 Rallye A5, con la quale si è piazzato al 52esimo posto assoluto, 25esimo di gruppo A e sesto della classe A5. “Beh … dal momento che qui l’obbiettivo era “soltanto” quello di fare esperienza e di portare a casa la macchina, non posso che dire che tutto è andato per il meglio”, è stato il suo commento al termine, al quale ha subito fatto seguito l’elogio della navigatrice: “No, dai, ora possiamo dirlo, sei stato anche un po’ bravino!”.

Oltre a Caligaris-Gallo erano in gara con le insegne di Biella Corse (anche in questo caso per la prima volta) Gianluca Bizzini e Marco Saglia, che con la Citroen Saxo N2, hanno chiuso al 44esimo posto assoluto, 15mi di gruppo N e quinti della classe N2. Sempre fra le moderne, ma a fianco di piloti di altre scuderie, hanno poi preso il via tre navigatori Biella Corse. Andrea Fegatelli, con Luca Ferro su una Renault Clio Williams A7, ha chiuso al 32esimo posto assoluto, 15esimo di gruppo A e terzo di A7. Poca fortuna invece per Stefano Mazzetto, che ha navigato Riccardo Lopes sulla Subaru Impreza N4 (si sono ritirati nel corso del terzo passaggio) e per Gabriele D’India, che ha corso con Davide Riva su una Opel Astra OPC (ritirati al primo passaggio).

Nelle storiche hanno invece gareggiato Walter Lyveroulaz ed Erik Robbin, che con la Lancia Fulvia HF hanno chiuso al settimo posto della virtuale classifica assoluta e al secondo posto del secondo raggruppamento. C’era poi ancora il navigatore Giorgio Severino, a fianco del pilota canavesano Leo Argentieri. Con una BMW 2002, sempre nelle storiche, si sono piazzati al quinto posto assoluto e al terzo del terzo raggruppamento.

Ottima, infine l’hospitality Biella Corse, che ha atteso e rifocillato concorrenti e amici della scuderia per tutta la giornata. “Perché - hanno commentato all’unisono tutti gli esponenti della scuderia  -Biella Corse c’è!”.

Ormezzano e Negri al “Rally di Sanremo”

Sono 66 gli iscritti al secondo appuntamento del Campionato Italiano Rally Auto Storiche, che si correrà il prossimo fine settimana sulle speciali del “Rally di Sanremo”. La prova ligure oltre ad assegnare i punti per il titolo nazionale, avrà anche validità per quello europeo.

Anche a questo prestigioso appuntamento, come per quello della precedente tappa di Arezzo, le speranze per un buon risultato in casa Biella Motor Team saranno affidate a Federico Ormezzano, che, dopo aver centrato assieme a Betty Tognana il decimo posto assoluto nel “Valli Aretine”, cercherà assieme al navigatore Stefano Angelino, di riportare la mitica Talbot Sunbeam Lotus del 1981 fra le vetture top della “ kermesse sanremese”.

Naturalmente presente al via della gara con l’imperativo di non sbagliare, sarà Davide Negri, che in coppia con Marco Zegna su Audi Quattro Gruppo B (scuderia Never Give Up), lascerà la pedana dello start con il numero 10 sulle fiancate. Lo sfortunato protagonista del primo appuntamento in terra toscana, dopo aver effettuato alcuni test e apportato delle piccole modifiche alla sua Audi gruppo B, cercherà di riscattare il deludente ritiro che lo ha costretto a rinunciare ai primi ma preziosi punti in chiave tricolore.

Nove le prove speciali in programma per un totale di 135,56 chilometri cronometrati, su un percorso complessivo di circa 344 chilometri, diviso in due tappe. Partenza prevista per venerdi alle 12, mentre la conclusione è fissata per sabato alle 15.46.

Tags: Rally, biella motor team, Biella Corse, omar bergo, Alberto Caligaris, rally ronde canavese
bergo-e-brusati-secondi-al-canavese-560faa0433af74.jpg

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia