Due penny su di me, la rubrica di Silvia Serralunga

Auguri Biella, troppo bella per morire

Tanti auguri di buon Natale e buon anno nuovo alla mia affascinante città che ne ha tanto bisogno; da quando l’immensità delle sue vedute non le é più sufficiente, quel pizzico di fortuna in più se lo merita: troppo bella per morire.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 19-12-2014 alle ore 00:00:00.
auguri-biella-troppo-bella-per-morire-560fdde4347bc3.jpg
Silvia Serralunga

Tanti auguri di buon Natale e buon anno nuovo alla mia affascinante città che ne ha tanto bisogno; da quando l’immensità delle sue vedute non le é più sufficiente, quel pizzico di fortuna in più se lo merita: troppo bella per morire. Tanti auguri a tutti i miei coetanei ancora disoccupati: che il vostro giovane sorriso, vivo come i colori dell’autunno in Burcina, possa, il prossimo anno e quelli a venire, cancellare le pennellate nere che vi vogliono dipingere in fronte. Tanti auguri ai miei numerosissimi e curiosi lettori, che ogni venerdì, da ormai quattro mesi a questa parte, sanno stupirmi con la loro fedeltà e il loro affettuoso supporto. Non ho mai inseguito questa avventura, né tantomeno ciò che ne ha comportato: proprio l’inaspettato é ciò che auspico per voi.

Tanti auguri a chi sempre avrà da ridere e ridire sull’impegno altrui: anche il vostro click è un prezioso contributo alla scalata verso il milione di euro! Tanti auguri a tutti gli stranieri che amano Biella e si impegnano per lei: la vostra volontà nel coniugare correttamente i tempi verbali, così da farvi apprezzare maggiormente, supera di gran lunga quella di certi zoticoni locali, e mi commuove ad ogni ascolto. Tanti auguri alla comunità asiatica nel biellese: siete sempre tanto criticati per le vostre cianfrusaglierie d’importazione, ma se non ci foste voi, nessuno soddisferebbe la nostra voglia di sushi. Tanti auguri ai nostri ristoratori che ancora preparano artigianalmente la crema pasticcera come una volta: l’estasi del vostro dessert, cucchiaino dopo cucchiaino, riesce a farmi dimenticare persino chi sono, anche se, quella di mio papà, non la batte nessuno.

Tanti auguri a chi aspetta il mese di dicembre per dimezzare gli stipendi: anche per chi nasce con la camicia, il karma gira. Tanti auguri a chi il sabato sera ha voglia di profumarsi, uscire e fare festa: se i biellesi fossero tutti pigri pantofolari come me, i nostri locali avrebbero chiuso già da un pezzo. Tanti auguri a chi seguirebbe la mia fantasia, anche se volessi andare a vendere frullati sulla luna: quei famosi due penny, li investirebbe anche per quello. Tanti auguri a chi, con me, legge, rilegge, e corregge le bozze davanti a una tazza di té: gli animali sono fedeli, ma, talvolta, lo sono anche gli uomini. O le amiche. Infine, tanti auguri a te, che non ti stanchi mai di prendere per mano il mio rumore e trasformarlo nel tuo silenzio, di mille parole. Tanti auguri da Pesca, a tutti, tutti voi.

Silvia Serralunga

La rubrica di Silvia Serralunga è pubblicata sulla Nuova Provincia di Biella in edicola sabato.

Tags: Due penny su di me, Silvia serralunga, rubrica Serralunga, auguri natale

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia