Mercoledì sera la terza e decisiva sfida della serie

Angelico-Treviglio, si decide tutto in gara3

La Remer batte Biella sul parquet del PalaFacchetti e pareggia la serie, appuntamento al Forum per mercoledì.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 26-04-2015 alle ore 00:00:00.
angelico-treviglio-si-decide-tutto-in-gara3-560feae3a4c463.jpg
Simone Berti è stato il top scorer rossoblù con 15 punti

Non riesce all'Angelico l'impresa di chiudere la serie di play-off contro la Remer Treviglio in due sole partite. I lombardi fanno valere la legge del PalaFacchetti e pareggiano i conti dopo il successo laniero in gara1. Appuntamento dunque al Forum mercoledì sera (palla a due alle 20.30) per la decisiva gara3. Una sfida da dentro o fuori.

Pronti-via e Biella prova subito a scappare, forse memore della gara dell'altro giorno. I rossoblù sono avanti 11-3 con ben 7 punti di De Vico. Subito pesantamente condizionati dai falli, già 7 dopo poco meno di 6'30", gli ospiti devono però incassare il rientro dei padroni di casa (10-11), con un Turel decisamente in palla. e' sempre il numero 20 il giocatore più in forma dei bergamaschi, che si porta subito in doppia cifra (11 punti, con 4/4 al tiro e 2/2 da 3) e permette ai suoi di mettere la testa avanti per la prima volta sul 17-15. Il primo quarto si chiude con il canestro di Marusic sulla sirena che vale il 19-16.

L'avvio di secondo periodo è di chiara marca Remer, che prende subito il controllo delle operazioni e tenta l'allungo con i canestri di Marusic (28-18). Biella paga la precisione praticamente assente al tito dalla lunga (0/14, sarà 4/34 al termine), mentre Treviglio viaggia a 7/16 e ha scavato il solco con tre triple consecutive in apertura di periodo (34-24 al 17'). E dalla lunetta non è che vada meglio (5/10). La Remer tocca il massimo vantaggio nuovamente con un canestro nel finale, una tripla del "solito" Turel che le permette di tornare negli spogliatoi avanti 39-28.

E' una tripla di Simone Berti, la prima della partita rossoblù, ad aprire il secondo tempo. L'Angelico sembra riuscire a portare l'inerzia dalla propria parte, rientrando sino al -3 e costringendo al tiem-out coach Vertemati. Treviglio torna in campo e tenta un nuovo allungo, ma questa volta Biella si mantiene aggrappata al match e agli avversari (54-50 al 28'30"). Negli ultimi 90" del periodo non si segna più e dunque si torna in panchina per parlarne un po' e tentare di giocare agli meglio il quarto quarto.

L'ultimo periodo scatta appunto con l'Angelico a -4. Sempre Berti ad inaugurare la frazione dalla lunga ed è -1 (54-53). Ed è ancora il giocatore fiorentino a realizzare da oltre l'arco il canestro che vale il pareggio a quota 56. Biella ora è a contatto (58-58), ma ha già raggiunto il bonus, mentre la Remer ha solamente un fallo a carico quando mancano 6' alla sirena conclusiva. Parziale di 4-0 per Treviglio, che riprende due possessi di vantaggio. Ennesimo scatto dei padroni di casa, che si portano a +5 (67-62) quando manca 1'32" alla fine. Con lo stesso punteggio inizia pure l'ultimo giro di orologio. Capitan Infante non trema dalla lunetta e fa 2/2 (17/27 al 40' per Biella a cronometro fermo), ma Marino dall'altra parte non sbaglia e rimette quattro punti tra le due squadre con 27" sul cronometro. Troppo poco per sperare di rimontare nuovamente. Finisce 70-67.

Tags: angelico pallacanestro biella, remer blu basket treviglio, serie a2, play-off, basket

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia