Angelico pronta a calare il poker

Reduci da tre vittorie consecutive, rossoblù sul campo dell’ultima in classifica

Stampa Home
Articolo pubblicato il 24-01-2016 alle ore 17:37:09.
Coach Michele Carrea
Coach Michele Carrea

Se c'è una partita che non può valere semplicemente due punti per l'Angelico, beh... questa è proprio quella di Barcellona Pozzo di Gotto.

Oggi i rossoblù saranno impegnati al PalAlberti (palla a due alle 18), dove affronteranno La Briosa in quello che a tutti gli effetti è un vero e proprio scontro diretto in chiave salvezza.

Quattro sono i punti che separano le due formazioni, con Biella che al momento si trova nel gruppo al terzultimo posto, in coabitazione con Reggio Calabria e Roma - nei confronti delle quali è in svantaggio nel computo degli scontri diretti, un dato che ad oggi significherebbe la partecipazione ai play-out -, con due lunghezze da recuperare su Latina (che arriverà al Forum tra una settimana) e altrettante di margine su Omegna e appunto quattro sui siciliani, attualmente in fondo al gruppo.

Entrambe le squadre stanno attraversando un ottimo momento: l'Angelico è reduce da un filotto di tre vittorie consecutive (Siena, Agrigento e Casale) che hanno rivitalizzato l'ambiento e restituito morale a società, staff e giocatori, due sono invece i successi consecutivi di Barcellona (in casa contro Agropoli prima della sosta e sette giorni fa a Codogno contro Casalpusterlengo), peraltro di misura.

L'obiettivo di capitan Luca Infante e compagni è ovviamente quello di proseguire sulla strada intrapresa con l'avvento del nuovo anno, vincendo la quarta partita di fila e allontanandosi in maniera significativa dall'ultima piazza e dal conseguente spettro retrocessione. Sarebbe poi opportuno ribaltare la differenza canestri rispetto al -7 del match dell'andata, quando La Briosa arrivò all'ombra del Mucrone e conquistò una vittoria per certi versi inattesa alla vigilia (77-70), trascinata da un Simone Centanni praticamente immarcabile e autore di qualcosa come 29 punti.

Biella, però, non è più quella dello scorso 18 ottobre. E non soltanto perchè rispetto a quella gara non ci sono più Marcel Jones e Alessandro Grande, sostituiti rispettivamente da Mike Hall e da Ariel Svoboda, il play-guardia italo-argentino che esordirà con la maglia rossoblù proprio domani nel ruolo dell’ex, avendo giocato - e vinto - la Dnb con i messinesi nel 2009/2010. Biella oggi è una realtà che può contare su alcune certezze granitiche, alle quale aggrapparsi nei momenti di difficoltà e soprattutto ha fiducia nei propri mezzi.

Quel che è certo è che a Barcellona l’Angelico trovare un clima decisamente infuocato, il club ha infatti imposto i biglietti al prezzo fisso di 5 euro per cercare di attirare quanti il maggior numero di tifosi.

«Sicuramente l’ambiente sarà la prima difficoltà - è l’analisi della vigilia di Michele Carrea -. Barcellona giocherà subito forte, duro, mettendo in campo grande intensità e fisicità. Sono reduci da un successo e questo permetterà loro di avere energia sin dalla palla a due, anche perchè sono consapevoli che ogni settimana mancano sempre meno partite, hanno sempre meno opportunità per raggiungere il loro obiettivo. E non dimentichiamo che hanno due americani di ottimo livello e anche un pacchetto italiani importante, del resto non si vince a Casalpusterlengo solo con la fortuna. Dovremo essere bravi a resistere per sviluppare il nostro basket fatto di serenità e continuità. Al momento abbiamo trovato un equilibrio tecnico, ma cerchiamo ancora un equilibrio emotivo. E’ quello che chiediamo ad Ariel ed è la componente che potrebbe rivelarsi la chiave per vincere sul campo dell’ultima in classifica».

«A mio parere il crocevia della nostra stagione poteva essere il derby con Casale, per tutto ciò che comportava - conclude il coach -, pertanto non caricherei di eccessive responsabilità la prossima sfida. E’ senza dubbio molto importante, ma la affronteremo fuori casa, su un campo dove credo che da ora in poi poche squadre riusciranno a spuntarla. Per noi sarà comunque l’opportunità di fare un colpaccio in trasferta».

E allora perchè non provarci?! Reduce da tre vittorie in fila, l’Angelico tenterà il tutto per tutto per calare il poker sul tavolo verde del campionato...

Andrea Rossetti

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 13-09-2017
Sorpreso in auto con droga, non aveva patente, assicurazione e revisione 3 Sorpreso alla guida di un'autovettura in possesso di un piccolo quantitativo di droga, a seguito degli accertamenti da parte degli agenti della Questura...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 19-03-2017
Sono giorni che le cronache raccontano della recente visita del capo della Lega a Napoli e del corteo che ha attraversato la città con una coda...
Post Del 28-12-2016
Lele Ghisio Quanto siamo buoni in vista dell’imminente Natale (che sì, per alcuni è anche minaccia imminente nel campo delle emozioni e del traffico...

Rubriche della provincia