Corbani: «Entrambe le squadre giocheranno a viso aperto. E noi vogliamo vincere»

Angelico nella “tana” della capolista

“Fusse che fusse la vorta bbona”. Così recitava il compianto Nino Manfredi nell’ormai lontanissimo 1959, quando nella celebre trasmissione “Canzonissima” interpretava il personaggio del “barista di Ceccano”.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 21-11-2014 alle ore 00:00:00.
angelico-nella-tana-della-capolista-560fdb4ec102d3.jpg
Raymond e Laquintana

“Fusse che fusse la vorta bbona”. Così recitava il compianto Nino Manfredi nell’ormai lontanissimo 1959, quando nella celebre trasmissione “Canzonissima” interpretava il personaggio del “barista di Ceccano”.

A pensarlo sono molto probabilmente anche tanti tifosi di Pallacanestro Biella, prima della trasferta di Verona. Domenica, infatti, l’Angelico sarà di scena nella città dell’Arena, dove sul parquet del PalaOlimpia affronterà la Tezenis padrona di casa (palla a due alle non convenzionali 18.30 e aggiornamenti in tempo reale sul nostro sito, all’indirizzo www.laprovinciadibiella.it). La Scaligera è la vera e propria dominatrice di questo avvio di regular season del campionato 2014/2015 di serie A2 Gold. Otto vittorie in altrettante partite e un primato confermato anche dalla vittoria nel posticipo di mercoledì contro la Centrale del Latte Brescia, lo scontro diretto tra la prima e la seconda forza del torneo.

Nomi e numeri alla mano Alessandro Ramagli - ex ancora amatissimo all’ombra del Mucrone - ha a disposizione una autentica “corazzata”. Talento (con De Nicolao e Mazzantini), esperienza (con Boscagin, Ndoja e Gandini), atletismo e punti nelle mani (con la coppia Usa Umeh-Monroe) non mancano di certo nel roster gialloblù.

Andrea Rossetti

Ampio servizio sulla Nuova Provincia di Biella in edicola domani.

Tags: angelico biella, Tezenis Verona, basket, pallacanestro biella

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia