Playmaker di 21 anni, prodotto della Stella Azzurro Roma

Angelico, ecco il primo colpo: Alessandro Grande

Lo scorso anno ha iniziato a Veroli, salvo poi trasferisi a Mantova, con la quale esordì affrontando Biella.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 08-07-2015 alle ore 17:56:17.
angelico-ecco-il-primo-colpo-alessandro-grande-560ff05d9de703.jpg
Alessandro Grande con la canotta di Mantova

Primo colpo di mercato per Pallacanestro Biella. Pochi minuti fa il club rossoblù ha infatti ufficializzato la firma di Alessandro Grande.

Playmaker di 180 centimetri, Alessandro Grande è nato a Roma l’8 novembre 1994. Cresciuto sui parquet della Capitale, nelle fila della Stella Azzurra - tra le società leader in Italia in ambito giovanile, dalla quale uscì anche “un certo” Andrea Bargnani - nel 2013 è stato nominato miglior play delle Finali Nazionali Under19 disputate a Udine. Nella stagione successiva è stao scelto dai dirigenti della Scaligera Verona: con il team veneto ha partecipato al campionato di A2 Gold, ma dal match di debutto non ha avuto molte occasioni per mettersi davvero in mostra.

Nell’estate del 2014 si è trasferito al Basket Veroli, vicino a casa, rimanendo così nella stessa categoria. Da Veroli è uscito poi svincolato il 14 febbraio 2015, causa la rinuncia della società a proseguire l’attività sportiva e portare quindi a termine il campionato. Durante la sua esperienza in Ciociaria ha collezionato 20 presenze e 12.6 punti in media a partita, arricchiti da 3.4 assist e 3.7 rimbalzi. Da qualche anno nel giro delle selezioni azzurre giovanili, negli ultimi mesi ha indossato la maglia della Pallacanestro Mantovava, esordendo con gli Stings proprio contro Biella, il 22 febbraio al PalaBam. In rossoblù indosserà la canotta numero 14.

 “Sono contentissimo di vestire questa maglia - le sue prime parole da giocatore dell’Angelico -, ringrazio chi mi ha offerto questa grande opportunità. Guardandola da fuori Biella è una realtà che ti lascia sempre qualcosa, giocare al Forum poi è un’esperienza unica. Pallacanestro Biella mi ha sempre colpito per la sua storia, per le squadre che ha creato negli anni e per il calore della sua tifoseria, tra le più belle d’Italia. Quando ho saputo dell’interessamento dell’Angelico ci ho pensato poco, il sì è stato quasi immediato. Biella è un ottimo posto per giocare a basket e crescere. Sono molto carico, non vedo l’ora di iniziare questa nuova avventura”.

Tags: angelico pallacanestro biella, basket, mercato, alessandro grande, playmaker

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia