Biella domenica roposerà in seguito al ritiro di Forlì, i giocatori sono tornati a casa

Angelico, cinque giorni di vacanza per tutti

Finalmente un po’ di meritato riposo. Dopo una prima parte di stagione parecchio “impegnativa”, per così dire, l’Angelico può tirare un po’ il fiato. Finalmente, appunto.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 11-02-2015 alle ore 00:00:00.
angelico-cinque-giorni-di-vacanza-per-tutti-560fe14445af43.jpg
I giocatori rossoblù possono trascorrere qualche giorno con le proprie famiglie

Finalmente un po’ di meritato riposo. Dopo una prima parte di stagione parecchio “impegnativa”, per così dire, l’Angelico può tirare un po’ il fiato. Finalmente, appunto.

Di ritorno dalla sfortunata gara di Codogno contro l’Assigeco Casalpusterlengo - il cui esito finale ha lasciato non poco amaro in bocca a tutto l’ambiente biellese - i rossoblù possono infatti godere di cinque giorni di riposo. Domenica prossima i rossoblu avrebbero dovuto affrontare Forlì al Forum nella sfida valevole per la 22esima giornata della stagione regolare di serie A2 Gold, ma il ritiro dei romagnoli dal campionato ha cambiato in corsa il calendario di tutte le altre quindici concorrenti.

L’Angelico riprenderà quindi a lavorare agli ordini dello staff tecnico guidato da coach Fabio Corbani sabato 14 - il giorno di San Valentino, quello dedicato agli innamorati - proprio al Forum con una doppia seduta di allenamento (la prima, al mattino, è prevista alle 10 e vedrà la squadra dividersi tra campo e palestra). Biella avrà dunque na settimana di tempo per preparare nel modo migliore la successiva trasferta, la seconda di fila dunque, in programma il 22 febbraio sul parquet del PalaBam di Mantova (palla a due alle 18) contro una Dinamica che al momento è reduce da sei sconfitte di fila. L’obiettivo sarà quello di riprendere quel discorso con la vittoria interrotto sul più bello contro Casalpusterlengo, inseguendo un successo che servirebbe anche per “vendicare” (sportivamente parlando, si intende) il ko dell’andata, l’unico subito in casa.

Capitan Luca Infante e compagni hanno senza dubbio bisogno di staccare un po’ la spina, reduci da un filotto di 27 partite giocate in quattro mesi praticamente esatti (da domenica 5 ottobre, il trionfale derby casalingo contro la Pms Torino). Tante sono state tra campionato e coppa le gare giocate dai rossoblù - 21 in A2 Gold e sei in EuroChallenge -, alla media di quasi sette al mese.

Domenica sera c’è stato quindi il classico “rompete le righe”, con i giocatori che hanno preso la via di casa per trascorrere qualche giorno con le proprie famiglie. E se i biellesi Eric Lombardi, Niccolò De Vico e Andrea Danna dovrebbero rimanere in città (anche per i primi due lunedì e martedì saranno poi impegnati a Roma con la nazionale sperimentale, ndr), Infante e Domenica Marzaioli hanno fatto ritorno in Campania, rispettivamente a Nocera Inferiore e a Maddaloni, Simone Berti nella “sua” Firenze e lo stesso hanno fatto i giovani Matteo Chillo, a Bologna, e Tommaso Laquintana, a Monopoli. Sono invece volati all’estero BJ Raymond, rientrato a Boston, e Alan Voskuil, andato in Danimarca, paese di origine della madre.

Un po’ di vacanza, allora, e poi da sabato tutti nuovamente “abili e arruolati”. Anche perchè dopo la partita di Mantova ecco un altro “mezzogiorno di fuoco”, domenica 1° marzo, sempre al Forum, contro la capolista Tezenis Verona.

Tags: angelico pallacanestro biella, serie a2 gold, riposo, vacanza

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia