Una tradizione nata 25 anni fa

All'Anffas il pranzo tipico sardo

Conto alla rovescia per il tradizionale pranzo tipico sardo organizzato in collaborazione con il Circolo “Su Nuraghe” di Biella.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 16-03-2015 alle ore 00:00:00.
allanffas-il-pranzo-tipico-sardo-560fe60672ae53.jpg
All'Anffas il pranzo tipico sardo

Domenica 22 marzo, alle ore 12.30, a Gaglianico, presso il centro Anffas si terrà il tradizionale pranzo tipico sardo organizzato in collaborazione con il Circolo “Su Nuraghe” di Biella.

Momento importante di una tradizione che ha raggiunto il quarto di secolo. Da 25 anni, la comunità sarda invita a varcare la soglia dell’universo delle disabilità, quella “periferia del mondo” di cui anche il Papa parla, che si trova molto vicina a noi, appena fuori città. All’inizio della primavera i sardi preparano l’importante pranzo Anffas, quello della festa per una giornata serena da trascorrere in amicizia.

«È un modo piacevole di stare insieme – afferma Giulio Massazza, presidente Anffas Biellese – per rendersi conto di quanto è stato fatto all’Anffas in più di quarant’anni di attività, grazie all’impegno dei soci, della cooperativa sociale Integrazione Biellese e degli operatori Anffas che, con la collaborazione degli enti e delle associazioni locali, uniti alla generosità dei biellesi, ci hanno permesso di raggiungere gli attuali risultati“.

Il pranzo permetterà di conoscere la realtà di persone con disabilità, in un giorno di festa dove, attraverso la condivisione, la solidarietà diventa concreta. Per prenotazioni: 015-2493064 (Anffs di Gaglianico), oppure: 015-34638 (Circolo Su Nuraghe)

Tags: anffas, pranzo tipico sardo, Su Nuraghe

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia