Con le sorelle Marinetti e Gianni Fantoni

Al Sociale va in scena "Risate sotto le bombe"

Sabato alle 20,30 il teatro Sociale ospiterà Risate sotto le bombe di Giorgio Bozzo e Gianni Fantoni con Le sorelle Marinetti e Gianni Fantoni. Un piccolo teatro, in una piccola città di provincia, nel pomeriggio dell’8 settembre 1943.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 11-03-2015 alle ore 00:00:00.
al-sociale-va-in-scena-risate-sotto-le-bombe-560fe5b36e0a33.jpg
Le sorelle Marinetti

Sabato alle  20,30 il teatro Sociale ospiterà Risate sotto le bombe di Giorgio Bozzo e Gianni Fantoni con Le sorelle Marinetti e Gianni Fantoni. Un piccolo teatro, in una piccola città di provincia, nel pomeriggio dell’8 settembre 1943.

Dall’inizio della guerra le compagnie di arte varia si arrangiano come possono, girando il paese tra mille difficoltà e con mezzi di trasporto improvvisati, alla disperata ricerca di un ingaggio e con la speranza che l’impresario locale non faccia scherzi, magari scappando con il magro incasso.

Questa la cornice in cui si dipana la trama della commedia musicale Risate sotto le bombe,  siamo nel settembre del 1943 e una piccola compagnia di arte varia deve ad ogni costo ottenere un ingaggio in un grande teatro genovese. Si trova in un teatro di provincia a provare, il Teatro Nuovo di Salsomaggiore, ma la sera della generale c’è un allarme aereo: il pubblico scappa e la compagnia - le Sorelle Marinetti, il capocomico Altiero Fresconi, il refrenista Rollo, la soubrettina Velia Duchamp e alcuni musicisti - si rifugia nella sala del coro, sotto il palcoscenico e lì aspetta il cessato allarme.  Nell’attesa, gli artisti decidono di provare ancora un po’ i numeri dello spettacolo. A complicare la situazione c’è la fame: gli artisti non mangiano da più di un giorno e le forze e l’entusiasmo sono in via di esaurimento.

Tags: risate sotto le bombe, sorelle marinetti, Teatro Sociale, biella

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia