La percentuale sale al 52,84%: è il miglior dato dell'anno

A novembre la differenziata ha raggiunto il top

Quello di novembre è il miglior risultato del 2014 per la raccolta differenziata in città: lo dice la tabella consegnata da Seab all'assessorato all'Ambiente del Comune di Biella.

Stampa Home
Articolo pubblicato il 08-01-2015 alle ore 00:00:00.
a-novembre-la-differenziata-ha-raggiunto-il-top-560fded4dee633.jpg
Il vicesindaco Diego Presa

Quello di novembre è il miglior risultato del 2014 per la raccolta differenziata in città: lo dice la tabella consegnata da Seab all'assessorato all'Ambiente del Comune di Biella. Con il dato “puro” del 52,84% (ovvero senza l'aggiunta dei rifiuti cosiddetti assimilati, che valgono circa il 5% annuo), il penultimo mese dell'anno si chiude con un +2,05% rispetto alla media dei dieci mesi precedenti e con un +1,65% rispetto alla media di tutti e undici i mesi.

«Continuando con questa tendenza» dice l'assessore Diego Presa «l'anno per Biella dovrebbe ufficialmente chiudersi tra il 57 e il 58%, dopo aver sommato alla cifra la percentuale degli assimilati, i rifiuti smaltiti in modo autonomo dalle attività commerciali e terziarie».

Novembre ha visto in particolare un incremento per carta (+1,91%), plastica (+0,18%) e frazione organica (+0,70%). È calata la raccolta del vetro (-0,36%) ma il dato può essere spiegato con il consumo di bevande inferiore nei mesi più freddi rispetto all'estate. Secondo Diego Presa, la crescita è il primo frutto del nuovo sistema di raccolta: «L’azione intrapresa con il passaggio alla raccolta da bisettimanale a settimanale avviata tre mesi fa, a partire da Chiavazza dal 15 settembre, poi al Villaggio Lamarmora dal 15 ottobre e dal 15 novembre al Masarone, comincia a dare i primi risultati ed entro aprile 2015 sarà estesa a tutta la città con un risparmio complessivo di circa 350mila euro annui per la sola raccolta».

Il meccanismo di passaggi settimanali sarà esteso dal 15 gennaio a tutto il quartiere San Paolo. Nel frattempo altre azioni saranno intraprese per raggiungere l'obiettivo minimo del 65% che la legge richiedeva già entro il 2012: «Intendiamo potenziare l’attività informativa e di sensibilizzazione anche con iniziative di confronto per condividere con convinzione conn i cittadini l’obiettivo da raggiungere». E dal 1 gennaio 2016 Biella passerà alla raccolta puntuale, che consentirà ai cittadini di pagare per quanti rifiuti producono e di risparmiare per quanti ne differenziano: «Per questo» aggiunge Presa «il 2015 sarà un anno importante. Dovremo prepararci all'appuntamento già annunciato e previsto, che metteremo in atto con modalità che dovranno far riferimento alle sperimentazioni già in corso in altre città».

Tags: raccolta differenziata, biella, dati, diego presa

Articoli dello Stesso Argomento

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia