Due penny su di me, la nuova rubrica di Silvia Serralunga

A Biella non succede mai niente

ALLEGATO IL VIDEO Bihella and Destroy

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29-08-2014 alle ore 00:00:00.
a-biella-non-succede-mai-niente-560fd0a0751cd3.jpg
Silvia serralunga
 Bihella and Destroy

Una chiamata provvidenziale, una proposta inaspettata, una scommessa accettata, una marea di soldi in palio. Ce la fará la nostra eroina a non tediare i propri lettori, comprare la macchina nuova e tenere a bada l'ira del temibile direttore? Lo scopriremo solo leggendo! Questo blog nasce banalmente così, dalla volontà del boss di un giornale di provincia di investire due spicci su occhi, mente e penna di una civettuola ventenne biellese, alla riscoperta di usi e costumi della new generation nostrana, condividendo settimanalmente la mia visione della quotidianità, in un tête à tête con voi. "Due penny su di me".

I requisiti per uscire con un calciatore sono avere lunghe gambe e book fotografico su Facebook, mentre per frequentare il palestrato bastano aderentissimi leggins vedo-e vedo, in bella mostra sul tapis roulant, e un paio di Nike rigorosamente fluo, come si usano adesso. E per stare con uno skater invece? Armarsi di tanta, infinita, santa pazienza, credo.  Durante la prima edizione del Bihella and Destroy, ormai due anni fa, stavamo banchettando al matrimonio di amici. Fu un disonore passare da paccari proprio all’evento dell’anno (nemmeno si fosse trattato della cerimonia degli Oscar), così, nonostante i mille brindisi, sette ore di banchetto nuziale e il suo disagio di indossare della stoffa non somigliante a una t-shirt con logo, il mio amato pensò bene di unirsi alla festa. “Faccio solo due trick”, mi disse. Risultato: auto sfasciata contro il tronco di un pino e vetri rotti anche nelle mutande. Non male come inizio.  La seconda edizione la passammo incazzati neri, lui per essersi rotto un braccio la settimana prima dell’evento, e io perché saremmo dovuti essere in vacanza con le chiappe al sole, miraggio post annata infernale.


Quest’anno, giunti alla terza edizione del contest di skate voluto dall’ A.S.D. Extreme Sport Biella, si faranno sempre più le cose in grande, e io non so ancora di che morte morirò. La filosofia dell’evento è chiara e semplice: Destroy. Non ci sono categorie né suddivisioni, vale tutto: scontri sulle strutture, incidenti e, soprattutto, trick (manovre) che spaccano. La fatidica data è sabato 20 Settembre, presso lo Skate Park di Piazza Falcone (zona mercato) a Biella, dove dalle 15 avrà inizio il tutto, con montepremi sia in cash che in materiale.


Cosa aspettarsi da questa giornata, se non orde di ragazze pseudo-alternative, tutte Vans, flesh e bavetta alla bocca, che faranno a gara a chi la fa più fuori dal vasino? Beh,altrettanti esemplari di sesso maschile con cappellino, canotta e due peli e mezzo sul labbro superiore, ma tatuaggi da duro sugli acerbi bicipitini. Vaneggio, ovviamente! Ci sarà, invece, tanto divertimento, sia per noi spettatori che per i dilettanti della tavola con le rotelle. Birra a fiumi stile Oktober Fest, che detto da chi quando esce ordina “un thèino caldo, per favore”, capisco non sia molto credibile, ma posso assicurare che gli amanti del luppolo non rimarranno delusi. Infine, sound per tutti i gusti, più after party serale… Come direbbe il mio amico Silvo: “CHIRCHIRIRI”!!!

Silvia Serralunga

La rubrica Due penny su di me viene pubblicata anche ogni sabato sulla Nuova Provincia di Biella

Tags: Due penny su di me, nuova rubrica, Silvia serralunga, rubrica silvia serralunga

Attualità

Cronaca

Politica

Economia e Lavoro

Sport

Cultura e Spettacolo

Eventi e Manifestazioni

Salute e Green

Post Del 26-10-2016
Giuliano Ramella "Siamo i vecchi, quelli che il linguaggio corrente definisce anziani. Vecchi, non solo per l’incalzare dell’età ma per effetto del vuoto...
Post Del 18-01-2016
Quanto ho sognato i peli sotto le ascelle 3 Che cos’è Bello? Mi capita davvero di fermarmi per una manciata di minuti e pensarci, cadenzialmente ogni giorno.
Post Del 07-08-2015
porto-alle-persone-frammenti-di-vita-560ff2ba8d2612.jpg Già da un mese vesto i panni della postina e faccio finta di dimenticare i libri dell’università. A tempo pieno porto alle persone...
Post Del 06-11-2016
Roberto Pietrobon Il 29 agosto l'ho sentita anch'io, ero ad Assisi in quei giorni e alle 3,36 mi sono svegliato con la camera che ballava e io con lei. Non mi successe nulla...
Post Del 16-11-2016
Lele Ghisio I sogni non risolvono i problemi. Ma chi non è in grado di sognare raramente trova soluzioni alla realtà. Anche alla peggio realtà....

Rubriche della provincia